Bianchi (Svolta!): “No ai seggi nelle scuole per le elezioni”

Il consigliere regionale: "I nostri ragazzi hanno già pagato un prezzo troppo alto"

Gabriele Bianchi, consigliere regionale toscano, candidato alle prossime elezioni con la lista Svolta!, esprime la propria preoccupazione in merito alla gestione delle scuole e alla tornata elettorale

“In consiglio regionale – dice – recentemente abbiamo approvato un atto che dispone che i seggi elettorali non siano allocati  in strutture scolastiche. Oggi a 50 giorni dalla ripartenza delle scuole ancora molti sono i dubbi le incertezze su come ripartirà questo anno scolastico. Non è assolutamente plausibile che si occupino le scuole, per i seggi, interrompendo sul nascere l’anno scolastico per poi interromperlo dopo 15 giorni per un eventuale ballottaggio. Io mi auguro che ci sia il massimo sostegno nazionale ai Comuni perché si possa trovare una soluzione il più rapidamente possibile questo paese non può più attendere: dobbiamo porre fine al vuoto di istruzione che lo sta caratterizzando da troppo tempo”.

I nostri ragazzi a tutti livelli scolastici – conclude Bianchi – hanno pagato un prezzo troppo alto e non è assolutamente possibile continuare con l’indebolimento di quello che è il nostro futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.