L’opposizione: “Senza di noi il territorio di Bagni di Lucca sarebbe ancora più degradato”

Il consigliere Claudio Gemignani interviene a nome di Un futuro per Bagni di Lucca dopo l'ultimo consiglio comunale

Prosegue la discussione a Bagni di Lucca a seguito all’ultimo acceso consiglio comunale. Dalla sospensione della Tari fino all’annuncio della riapertura delle piscine di Villa Ada: sono stati tanti i temi discussi. Claudio Gemignani, a nome di tutto il gruppo Un futuro per Bagni di Lucca, ha riposto con un video alle parole dell’amministrazione rivendicando il lavoro dell’opposizione.

Piscine di Bagni di Lucca, c’è il nuovo gestore: l’impianto riapre a luglio

“In Consiglio continua a regnare un clima piuttosto brutto e di caccia alle streghe -le parole del consigliere Gemignani -. Ci è anche stato detto di farci da parte e di tacere, ma non ci pensiamo neanche: continueremo ad essere presenti sul territorio e a lavorare per i cittadini. Se tante persone continuano a chiamarci un motivo ci sarà. L’amministrazione dice che l’opposizione non ha nessun merito sulla riapertura dell’Orrido di Botri e delle piscine? Troppo facile rispondere così. Senza il lavoro dell’opposizione ci sarebbe un territorio ancora più abbandonato e degradato. Noi siamo convinti che la nostra presenza sul territorio abbia dato i suo frutti. Il nostro lavoro continua e lo faremo a testa alta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.