Fabbriche di Vergemoli, il sindaco Giannini entra in Fratelli d’Italia

"Questo è il partito che più incarna i miei principi così ben rappresentati dal presidente Giorgia Meloni"

Prosegue il radicamento di Fratelli d’Italia in provincia di Lucca. Oggi (9 maggio) ad annunciare il suo ingresso nel partito della Meloni è il sindaco di Fabbriche di Vergemoli, Michele Giannini.

Sindaco di lungo corso, ormai al quarto mandato consecutivo, caso più unico che raro in Italia dovuto alla duplice rielezione dopo la fusione del suo ex comune Vergemoli che amministrava già da 10 anni. Giannini, maresciallo aiutante della guardia di finanza, laureato in economia e commercio a Bologna e scienze politiche a Torino, ha iniziato la sua attività politica nel 1999 con Forza Italia dove è rimasto fino al 2014.

Candidato presidente della Provincia di Lucca nel 2015 dal mondo civico e dai partiti di centro destra, si è sempre contraddistinto per la coerenza nella sua appartenenza politica però segnata da un moderatismo e da un’ apertura all’evoluzione sociale non comune, come rappresentato dalla scelta di fondere il suo comune ed al rilancio dei borghi abbandonati con il progetto di case ad 1 euro unico in Toscana. I tre mandati di vice presidente dell’Unione dei comuni della Garfagnana, a rappresentanza delle coalizioni di centro destra, lo attestano come uomo delle istituzioni capace di mediare tra politica ed amministrazione pubblica.

“Chi mi conosce o lavora con me sa quanto mi piace la politica attiva e come non mi nascondo dietro al civismo per un voto in più – afferma Giannini – per cui la scelta di tesserarmi nuovamente dopo anni in cui ho abbandonato la politica di partito è una cosa naturale. Negli ultimi anni ho voluto dare la priorità alla mia famiglia, ai miei figli piccoli, alla nuova comunità che ho contribuito a creare e che meritava tutto il mio tempo. Ma adesso per me è tornato il tempo di fare politica attiva ed ecco che ho cercato una nuova casa in linea con i miei principi”.

La scelta di Fratelli D’Italia è stata naturale per me – prosegue -, il mio faro sono sempre le istituzioni, sono orgogliosamente un militare e questo è il partito che più incarna questi principi così ben rappresentati dal presidente Giorgia Meloni. Ha pesato poi in maniera significativa il calore umano con cui sono stato accolto da tanti militanti; è stato per me un tornare a casa, tra amici, tra commilitoni di tante battaglie politiche. Voglio ringraziare quindi tutti i dirigenti di Fratelli d’Italia – conclude Giannini – e in particolare l’onorevole Riccardo Zucconi per essersi speso in maniera incredibile per aiutarci a trovare alcuni importanti finanziamenti a livello comunale a dimostrazione dell’importanza di avere un parlamentare al servizio del territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.