Pescaglia, ok al bilancio. Tre milioni di investimenti in opere pubbliche

Scuole e strade al centro della pianificazione per i prossimi tre anni

Tre milioni di euro di investimenti in opere pubbliche, sviluppo del territorio e piena operatività da parte dell’ente. Inizia così il 2020 del Comune di Pescaglia grazie a due delibere che il consiglio comunale ha approvato durante l’ultima seduta dello scorso 27 dicembre.

La prima è quella del bilancio di previsione triennale 2020 – 2022 che ha visto il via libera grazie ai voti favorevoli della maggioranza (l’opposizione si è astenuta). L’altra è quella del piano strutturale intercomunale, che è stata approvata all’unanimità.

“Sono risultati di rilievo per Pescaglia, frutto del gioco di squadra fra assessori, consiglieri e uffici comunali – commenta il sindaco Andrea Bonfanti – Per un Comune approvare il bilancio di previsione entro il 31 dicembre è un grande risultato, che permette di essere operativi al 100 per cento fin dall’inizio dell’anno, evitando cioè l’esercizio provvisorio che comporta vincoli alle spese e alla capacità di operare con concretezza per la comunità. Questo bilancio è più che mai di grande rilevanza, perché prevede per il 2020 tre milioni di euro di investimenti in opere pubbliche, di cui circa 2 milioni e mezzo per le scuole. A questa cifra vanno aggiunti 4 milioni di euro, nel 2021, per la nuova scuola di San Martino in Freddana. Tutto questo è ottenuto mantenendo le importanti spese per il settore sociale e garantendo un’elevata qualità dei servizi al cittadino”.

“Siamo molto soddisfatti di avere approvato anche il piano strutturale intercomunale – prosegue il primo cittadino -. Si tratta di uno strumento importante per lo sviluppo dell’intera Mediavalle, che contiene tutte le previsioni urbanistiche per il futuro del nostro Comune. Da sottolineare che per i comuni è stato redatto a costo zero in quanto ha beneficiato di un contributo di 100 mila euro della Regione Toscana. Adesso, dopo la pubblicazione sul Burt, inizieremo l’iter per realizzare il nuovo piano operativo, cioè la traduzione sul territorio delle previsioni urbanistiche previste nel piano strutturale”.

Per quanto riguarda il bilancio di previsione, la parte di maggior peso è quella che riguarda gli investimenti in opere pubbliche. Sono previsti 2 milioni e 285 mila euro per la nuova scuola di Monsagrati (grazie a un finanziamento della Regione), 300 mila euro per l’adeguamento sismico della scuola di San Martino in Freddana (grazie a un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca) e 300mila euro per la bonifica del movimento franoso di Focchia (grazie a un contributo del Ministero dell’Interno). Altre opere interessano la manutenzione dei cimiteri, il recupero del centro storico di Celle dei Puccini. Sono previsti anche manutenzioni alle strade e agli edifici comunali finanziati grazie agli oneri di urbanizzazione. Non è prevista l’accensione di prestiti per la realizzazione di opere.

Per quanto riguarda le entrate, si mantengono in linea con il 2019 i trasferimenti dello Stato, con la voce più importante che è rappresentata dal fondo di solidarietà comunale (490mila euro su un totale di 596 mila euro). Si confermano le entrate da parte della Regione per quanto riguarda il diritto allo studio ed il sociale tra cui il contributo ai canoni di locazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.