Progetto Comune: “Nel 2020 continueremo a lavorare per il territorio”

Il gruppo di opposizione riepiloga le attività svolte nel 2019

Un anno ricco di attività e iniziative quello appena passato per Progetto Comune. Il gruppo di opposizione di Barga ripercorre le tappe del 2019 e fissa gli obiettivi per il 2020.

“Il 2019 è già passato – le parole del gruppo di opposizione -. È stato l’anno della nascita di Progetto Comune, nato per volontà della gente che ha chiesto a gran voce un’amministrazione composta da persone comuni, con le quali potersi confrontare apertamente e liberamente. Progetto Comune è la lista civica del comune di Barga che non si identifica in alcun partito, bensì accoglie al suo interno persone di diverse sensibilità politiche che lavorano all’unisono. Una squadra di persone serie e con la voglia di fare qualcosa di buono per il nostro comune e per la nostra gente. Per Progetto Comune, questo è stato un anno pieno di avvenimenti emozionanti e grandi soddisfazioni che abbiamo condiviso con i cittadini di tutto il comune di Barga”.

“Abbiamo presentato la nostra lista domenica 14 aprile al bar Capretz di Barga – racconta Progetto Comune -, giornata a dir poco emozionante. Successivamente, il 16 maggio, il nostro candidato sindaco Francesco Feniello, ha scritto al ministro dell’ambiente Sergio Costa e al ministro della salute Giulia Grillo. In questa lettera abbiamo voluto segnalare la problematica situazione ambientale del nostro comune, in cui, come tutti sappiamo, da anni non vengono più fatte valutazioni della qualità dell’aria tramite centralina di rilevamento fissa. Nel corso della campagna elettorale abbiamo incontrato i cittadini nelle varie frazioni accogliendo suggerimenti e segnalazioni varie per migliorare il rapporto tra amministratori e cittadinanza. Il 26 maggio si sono tenute le elezioni comunali, in cui Progetto Comune ha ottenuto un grande risultato con circa il 41% dei consensi. Benché non abbiamo ottenuto la maggioranza per meno di 300 voti, questo risultato elettorale ci ha permesso di entrare nel consiglio comunale di Barga con cinque consiglieri, occupando tutti i posti riservati all’opposizione”.

“Nel mese di giugno – proseguono – si è tenuto il primo consiglio comunale, nonostante per i nostri consiglieri fosse la prima esperienza in un’amministrazione comunale, ci siamo fin da subito attivati attraverso due mozioni: nella prima, abbiamo subito chiesto al sindaco e a tutto il consiglio di prendersi l’impegno formale per attuare, nel corso del mandato, i più urgenti temi d’interesse, tra cui l’installazione della centralina fissa Arpat, l’analisi dell’inquinamento dei suoli e l’opposizione con ogni mezzo lecito, al progetto pirogassificatore-Kme. Nella seconda mozione ci siamo invece occupati del settore turismo e in particolare dei continui disservizi dell’ufficio turistico, su cui continueremo a vigilare. E’ indispensabile per un comune apertamente dichiarato a ‘vocazione turistica’ offrire un servizio di accoglienza efficiente, cosa che finora ci e’ mancata”.

“Il 30 giugno abbiamo organizzato una gita al paese di Succiso (Rr), raro esempio di comunità che ha saputo rinascere dopo lo spopolamento, spinta dalla voglia di fare e che non si e’ mai arresa alla difficoltà del problema. Questa gita e’ stato per noi un prezioso spunto per comprendere meglio come e’ possibile salvaguardare i piccoli paesi montani dallo spopolamento, un tema che ci tocca molto da vicino, basti pensare alle comunità di Sommocolonia e di Renaio. In agosto ci siamo invece attivati per segnalare le criticità del Circolo Acli di Barga e per la mancata manutenzione del nostro territorio in primis del cimitero di Sommocolonia. A settembre, siamo dovuti tornare sulla questione dell’ufficio turistico di Barga, poiché ancora e troppo spesso, risultava chiuso. Immaginate la scena che si trovavano davanti i turisti: una bella porta chiusa. Non certo sinonimo di accoglienza! In ottobre, Francesco Feniello, Nicola Fontanini ed Emilio Lammari, si sono poi dati da fare per ripulire un percorso verso le Cave Medicee del Diaspro di Barga. E’ il luogo dove anticamente veniva estratto del materiale per decorare le Cappelle Gentilizie dei Medici a Firenze. Crediamo fortemente che dovremmo potenziare questo punto e attivare escursioni turistiche organizzate”.

“Alcuni cittadini di San Pietro in Campo, Castelvecchio Pascoli, Ponte all’ania ed altre frazioni, nonché abitanti del capoluogo, ci hanno fatto notare in più episodi, diversi esempi di mancata manutenzione delle nostre strade comunali, compresi tombini e cunette, completamente ostruiti da foglie ed erbacce. Ci siamo quindi attivati portando queste criticità all’attenzione degli uffici competenti richiedendo interventi di manutenzione mirati. A novembre, ci siamo invece occupati di Fornaci di Barga e le problematiche della scuola d’infanzia. Numerosi genitori, infatti, segnalavano che l’entrata/uscita dei bambini e’ poco sicura, inoltre, l’ingresso provvisorio, sprovvisto di pensilina non protegge l’entrata dalla pioggia, facilitando numerosi scivoloni a volte anche pericolosi. La situazione alle scuole Isi di Barga non e’ certo migliore. Gli alunni lamentano un’effettiva decadenza degli ambienti Isi 2: aule in pessime condizioni, senza riscaldamento ne’ sicurezza. Abbiamo parlato con il presidente della Provincia. ricordiamoci che lo studio e’ un diritto da tutelare. Infine, nel mese di dicembre, insieme ai consiglieri di minoranza dell’Unione dei Comuni di Borgo a Mozzano abbiamo presentato un’interpellanza relativa alla situazione di criticità in cui versa il canile di Diecimo (rischio chiusura), inoltre, siamo tornati nuovamente ad occuparci del tema della Salute”.

“Abbiamo richiesto una convocazione straordinaria del consiglio comunale per discutere di preoccupanti dichiarazioni sulla sorte dell’ospedale di Barga. L’assessore Tolaini dichiarò che Barga avrebbe perso sia il punto Pet (Punto emergenza territoriale) sia l’automedica, un grave danno per tutto il sistema sanitario comunale. Per questo, durante il consiglio comunale abbiamo chiesto al sindaco e a tutto il consiglio, l’impegno a mantenere Pet e automedica a Barga; il punto con nostra grande soddisfazione ha portato ad un ordine del giorno condiviso ed approvato all’unanimità, ora vigileremo perché l’impegno venga effettivamente mantenuto. Ed eccoci cosi arrivati a fine 2019! abbiamo appena ripercorso i primi mesi di vita di Progetto Comune, dalla nascita della lista civica alle prime mozioni in consiglio, dalla gita a Succiso alla convocazione del consiglio per la questione automedica di Barga. Nel corso di questi pochi mesi di mandato, oltre a quanto sopra detto, ci siamo spesso attivati per segnalare varie criticità presenti sul territorio – mancata manutenzione ordinaria – griglie intasate e mancata regimazione delle acque – problematica fosso Mologno – problematica guardrail Catagnana – allagamento largo Roma – regimazione acqua canteo – taglio piante viale Cesare Biondi – perdita d’acqua via dell’acquedotto – precarietà muro di protezione sito in via dell’acquedotto, e molto altro”.

“A livello amministrativo -proseguono – , abbiamo portato alla centralità del consiglio l’approvazione di alcune variazioni di bilancio che pur essendo di competenza del consiglio venivano approvate dalla giunta. Abbiamo chiesto ed ottenuto il rispetto dei termini per la consegna dei documenti relativi alle cartelline per il consiglio comunale. In quest’ultimo caso, viste le nostre precedenti richieste rimaste inevase, ci siamo rivolti al Ministero dell’Interno che ha abbracciato a pieno la nostra richiesta. Abbiamo condiviso con la maggioranza due ordini del giorno di vitale importanza uno relativo alla ferma volontà di tutto il consiglio di opposizione al progetto Kme relativo al pirogassificatore e l’altro all’opposizione al progetto Asl di spostare l’automedica da Barga per portarla a Castelnuovo. Abbiamo riportato all’attenzione dell’amministrazione una situazione, ormai incancrenita, relativa al mancato riversamento delle ingenti somme riscosse dagli agenti contabili esterni e dei mancati pagamenti di quanto dovuto per i buoni mensa degli alunni delle scuole che usufruiscono di tale servizio (pagamenti non effettuati per oltre 60.000,00 euro per rette riferite anche a diversi anni addietro). Abbiamo fatto una forte opposizione in Consiglio per la mancanza dei verbali relativi all’affidamento dei lavori in ‘somma urgenza’ all’interno delle cartelline consiliari prima di portali in approvazione quali debiti fuori bilancio (è’ importante avere ogni elemento utile di valutazione corretta, trasparente e legittima)”.

“Speriamo con il cuore – concludono – di aver svolto un lavoro coerente con quanto promesso in campagna elettorale e vi promettiamo che continueremo a lavorare per affrontare tutte le questioni non ancora toccate e per tutte quelle che arriveranno. Perdonateci se a volte diamo l’aria di essere troppo ‘brontoloni’, ma anche questo fa parte del lavoro di una buona opposizione: lamentarsi quando serve, apprezzare ed approvare il buon lavoro della maggioranza, dare battaglia (politica, s’intende) e portare allo scoperto i problemi del territorio, dando voce in consiglio a tutta la cittadinanza. I consiglieri di Progetto Comune ci tengono a ringraziare tutti i componenti del gruppo per il loro sostegno a supporto dell’attività svolta e per la fattiva collaborazione. Un ringraziamento particolare lo facciamo ai dipendenti comunali per il lavoro che tutti i giorni portano avanti anche in condizioni di difficoltà dovute alla carenza di personale e scarsità di risorse finanziarie ma, soprattutto, dovute alle pressioni e sollecitazioni che ricevono tutti i giorni dagli amministratori, dai cittadini e dalle autorità gerarchicamente superiori. Un sincero augurio di Felice anno nuovo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.