Quantcast

Allarme siccità, anche a Borgo a Mozzano arriva l’ordinanza per ridurre l’utilizzo di acqua potabile

Fino a settembre vietato il consumo per le attività non strettamente necessarie come lavare l’auto, annaffiare orti e giardini o riempire le piscine, pubbliche o private

Anche il sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti, ha firmato l’ordinanza per ridurre al massimo l’utilizzo di acqua potabile.

Con l’ordinanza in oggetto, infatti, si fa divieto assoluto di utilizzare l’acqua proveniente dall’acquedotto per usi diversi da quelli igienico-domestici da domani (22 giugno) fino al 30 settembre.

Un’iniziativa presa per contenere gli effetti disastrosi della siccità che da settimane interessa il territorio e dalla necessità di tutelare le riserve di acqua potabile. È quindi vietato l’uso e il consumo dell’acqua potabile per le attività non strettamente necessarie come lavare l’auto, annaffiare orti e giardini o riempire le piscine, pubbliche o private.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.