Quantcast

Inaugurati i nuovi locali della biblioteca in San Francesco foto

Il restauro reso possibile grazie ad una donazione

Una giornata dell’Immacolata che per la Misericordia di Borgo a Mozzano si è rivestita di nuovi e profondi significati, con l’inaugurazione dei nuovi locali della biblioteca del Convento di San Francesco, all’interno della ristrutturata sala di Santa Elisabetta. La nuova location, oltre ad offrire un nuovo ed accogliente spazio, diventa più fruibile per l’intera comunità, dopo che le limitazioni imposte dal covid avevano impedito l’accesso agli storici locali posti al primo piano.

Il restauro della sala ed il contestuale spostamento della biblioteca, che ha ingresso indipendente dai locali che ospitano la Rsa, è stato realizzato con il generoso contributo della signora Sandra Menchini, in ricordo del marito Giovanni Ansaldo.

Nella nuova biblioteca, aperta alla cittadinanza come luogo di studio e di iniziative culturali, troveranno quindi posto i volumi in possesso della Misericordia di Borgo a Mozzano, dai testi dedicati al francescanesimo ai libri antichi provenienti dal fondo Giacomo Cristofanini, dal fondo del dottor Baldo Salvi e del Convento di Fiesole. Non mancherà l’interessante archivio musicale, composto dal fondo locale del francescano padre Antonio Baroni da Dezza e dalle donazioni di soggetti privati (Aldo e Palma D’Olivo, società musicale Toschi di Borgo a Mozzano, Monache Passioniste del Santuario di S. Gemma di Lucca). Sempre all’interno della biblioteca trova posto anche l’antico pianoforte viennese del 1860 che, proprio in occasione della inaugurazione dell’immacolata è tornato a suonare, con il pianista Tiziano Mangani, un pezzo inedito di Palma D’Olivo, scritto nel 1905.

La giornata di festa si è aperta con la santa messa dell’Immacolata, celebrata da fra Mario Panconi Ofm, seguita dalla cerimonia di inaugurazione della nuova biblioteca, aperta dal taglio del nastro da parte della signora Sandra Menchini e di Vittoria Ansaldo. Il Governatore Gabriele Brunini ha fatto gli onori di casa, sottolineando che la nuova biblioteca diventerà un luogo di cultura aperto e un patrimonio destinato alla comunità, in particolare alle scuole. E’ stata quindi scoperta una targa in onore di Giovanni Ansaldo, con una toccante dedica della moglie. Dopo la rituale benedizione, impartita da fra Mario che è, tra l’altro, il Bibliotecario della Provincia Toscana dei Frati Minori, il sindaco Patrizio Andreuccetti ha elogiato l’iniziativa, rimarcando l’importanza di luoghi come la biblioteca del Convento. La giornata si è conclusa con un concerto di musiche mariane nella chiesa di San Francesco, con la partecipazione del basso Graziano Polidori, del soprano Valentina Vitolo, del mezzosoprano Laura Masini, della flautista Caterina Brunini e del pianista Tiziano Mangani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.