Quantcast

La posta non arriva, ancora disagi a Pescaglia. Bonfanti: “Situazione non più tollerabile”

Il sindaco: "Vista l'atteggiamento dimostrato a più riprese da Poste, mi rivolgerò alle autorità competenti"

“La situazione relativa alla mancata consegna della corrispondenza e delle bollette da parte di Poste S.p.A. è diventata insostenibile”. Inizia così il post del sindaco di Pescaglia, Andrea Bonfanti, che annuncia provvedimenti per mettere la parola fine ai disagi dei cittadini.

“Non sono servite le lettere di segnalazione dei disservizi (ho personalmente raccolto decine di lamentele e segnalazioni dai nostri cittadini) e nemmeno le nostre richieste continue di incontri hanno avuto un esito soddisfacente: siamo stati rimbalzati da un soggetto all’altro senza mai avere alcuna risposta e impegno concreto da parte dell’azienda – comunica il sindaco -. Intanto i cittadini si trovano ancora a subire disservizi (di cui l’azienda nega l’esistenza o la responsabilità), trovandosi persino a pagare penali per bollette mai arrivate o arrivate già scadute”.

Poste, Bonfanti sulle mancate consegne: “Procederemo con un reclamo ufficiale”

“Pertanto ho deciso che, vista l’atteggiamento dimostrato a più riprese da Poste, mi rivolgerò alle autorità competenti perché siano tutelati i diritti dei cittadini del comune di Pescaglia – annuncia il primo cittadino -. Questa situazione, lo ripeto, non può più essere tollerata!“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.