Quantcast

Valle del Serchio Alternativa: “Un successo il corteo no green pass”

Il movimento: "Una iniziativa pacifica per la libertà"

Valle del Serchio Alternativa stila un bilancio della manifestazione no green pass a Lucca definendola un “successo straordinario”. “Una folla mai vista ha invaso pacificamente le vie della città lungo il percorso previsto che partendo da Piazzale Verdi ha attraversato il centro storico, in particolare via San Paolino, Piazza San Michele, Via Fillungo e Piazza San Frediano, per poi salire sulle mura e fare ritorno al punto di partenza per gli interventi finali”.

“Una stima prudenziale fa ritenere non meno di tremila i partecipanti al corteo organizzato dal movimento Lucca Consapevole e copromosso dal nostro movimento Valle del Serchio Alternativa e da altri movimenti di realtà limitrofe – sostiene -: certamente irrealistico al ribasso il migliaio scarso diffuso dai principali media locali; chi era presente ha visto con i suoi occhi riempirsi Piazza San Frediano mentre il grosso del corteo era ancora sul Fillungo, come poi successivamente l’infinito serpentone che ha sfilato sulle mura”.

“Un corteo assolutamente pacifico di persone che hanno intonato cori contro le misure liberticide culminate con l’obbligo di green pass per tutto il mondo lavoro, caso unico in Europa, dove si va infatti verso un allentamento generalizzato delle misure di restrizione, addirittura scomparse ormai nei paesi scandinavi un tempo considerati democrazie avanzate dagli stessi partiti che oggi sostengono il governo Draghi e la macellazione della Costituzione italiana. Davvero tanti i partecipanti provenienti dalla Valle del Serchio che già avevano affollato la piazza Umberto alla manifestazione di Castelnuovo Garfagnana del 18 settembre e che non hanno fatto mancare la loro vivace presenza anche a Lucca, a loro un caloroso e sentito ringraziamento da parte del Movimento. Molti gli interventi succedutisi lungo le tappe del corteo, tra cui quelli dei rappresentanti del nostro movimento.  Francesco Bertoncini ha ricordato il valore della partecipazione dei lavoratori che hanno scioperato rinunciando al loro stipendio per esserci in questa grande giornata e ribadito che le iniziative e le proteste continueranno fino al ritiro di tutte queste misure anti democratiche e ormai paradossali”.

“Leonardo Mazzei – racconta Valle del Serchio alternativa – ha dichiarato come questo giorno della vergogna debba trasformarsi nel giorno della resistenza a quello che è il vero nemico della democrazia e dei lavoratori, ovvero Mario Draghi, con l’obiettivo di fargli perdere la residua credibilità che gli rimane presso la pubblica opinione, che comunque sembra ormai essersi svegliata dal torpore imposto dalla martellante propaganda dei media mainstream. La grandiosa protesta di Lucca si unisce infatti a quella di tutte le altre città che hanno manifestato a partire da Firenze, che ha visto la partecipazione di non meno di seimila persone in Piazza Santa Maria Novella; grande solidarietà e appoggio naturalmente va anche ai portuali di Trieste, Genova, Gioia Tauro e tutti gli altri porti italiani e, in generale, a tutti i lavoratori che a spese del proprio stipendio stanno difendendo la Costituzione e il sacrosanto diritto al lavoro mentre i sindacati confederali e gli organi costituzionalmente preposti fanno incredibilmente finta di nulla. Dopo questa ennesima esaltante esperienza, il movimento Valle del Serchio Alternativa invita tutti i suoi aderenti e simpatizzanti alla prossima riunione che si terrà venerdì 22 ottobre alle  21 al tendone degli Impianti Sportivi di Gallicano, dove si affronteranno i temi riguardanti l’organizzazione interna e le prossime iniziative da portare avanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.