Quantcast

Misericordia, un premio nel nome di Ansaldo per valorizzare il territorio foto

Borse di studio per ricerche sulla storia e le tradizioni della Valle

Un premio in ricordo di Giovanni Ansaldo, il socio della Misericordia di Borgo a Mozzano prematuramente scomparso il 23 agosto del 2020. A un anno di distanza la famiglia assieme alla Misericordia hanno deciso di istituire un premio rivolto a coloro che con la loro attività avranno sviluppato studi, ricerche e opere culturali o scientifiche sia in Italia che all’estero.

L’iniziativa è stata presentata ieri (16 ottobre) alla sede della Misericordia dal governatore Gabriele Brunini e da una rappresentanza del magistrato, la moglie di Ansaldo, Sandra Menchini, e gli amici Rosetta Viviani e Frediano Paoli.

Con l’obiettivo di onorarne la memoria, la moglie Sandra Menchini ha voluto contribuire alla valorizzazione del patrimonio culturale del Convento di San Francesco in particolare sostenendo i lavori per lo spostamento della  Biblioteca S. Francesco nell’ex cappella dedicata a Santa Elisabetta d’Ungheria. I lavori si sono resi necessari a causa delle nuove esigenze organizzative della Rsa ospitata nell’ex Convento dovute alla pandemia Covid-19. La nuova sede della biblioteca verrà trasferita al piano terra e sarà composta da una sala di lettura, adatta anche per concerti, che ospiterà i testi dedicati al francescanesimo, la libreria della famiglia Cristofanini, donata alla Misericordia nel 1911, i fondi musicali, un antico pianoforte viennese e importanti quadri tra cui la Madonna del ricamo del XVI secolo.

Il premio Giovanni Ansaldo avrà cadenza annuale e sarà rivolto non solo a persone, enti o associazioni ma potrà essere assegnata anche una borsa di studio per studenti che hanno realizzato tesi o opere artistiche dedicate alla storia e alla natura dei territori comunali di Borgo a Mozzano, Pescaglia e Fabbriche di Vergemoli. La partecipazione al premio è gratuita: tutti coloro che vorranno partecipare potranno presentare in ogni momento la propria candidatura alla “Biblioteca San Francesco”. La commissione che si esprimerà ogni anno su quelle pervenute entro la data del 30 aprile, sarà presieduta da Sandra Menchini, moglie di Giovanni, e composta da Rosetta Viviani e Frediano Paoli, amici di Giovanni Ansaldo, da tre componenti nominati dal Magistrato della Misericordia, da un componente indicato dall’Amministrazione Comunale di Borgo a Mozzano, da un componente nominato dalla Pro Loco e uno dalla locale Sezione dell’istituto Storico Lucchese. Il bando completo e gli esiti dei lavori della commissione sono visionabili sul sito internet www.misericordiaborgo.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.