Quantcast

Dalla Regione un finanziamento da quasi 4 milioni per la messa in sicurezza del territorio di Coreglia

Sarà ripristinata la viabilità tra Piastroso e Coreglia capoluogo e la strada che collega il centro abitato di Vitiana alla Sp56

Tutela delle comunità montane, salvaguardia ambientale e sicurezza idrogeologica e stradale. Il comune di Coreglia Antelminelli ottiene 3 milioni e 660mila euro di finanziamento regionale (deliberato nei giorni scorsi dalla giunta regionale) per intervenire su situazioni franose molto complesse e delicate formatisi sul territorio comunale a giugno 2020.

In particolare sarà finalmente ripristinata la viabilità tra Piastroso e Coreglia capoluogo, risolvendo le cinque frane presenti su quel tratto di strada, e sarà altresì messa in sicurezza e completamente riqualificata la strada che collega il centro abitato di Vitiana fino alla provinciale Sp56 della Val Fegana.

“Si tratta di un maxi-investimento – spiega il sindaco, Marco Remaschi, che ha tenuto per sé la delega alla montagna e alle frazioni montane del territorio comunale – che ci consentirà di risolvere definitivamente situazioni complesse e dare ai nostri cittadini le risposte che da tempo attendevano. Questa amministrazione comunale in un anno è riuscita a portare a casa 6 milioni di euro solo per quanto concerne il rischio idrogeologico, di cui 3,6 milioni dalla Regione Toscana e 2,3 milioni di euro dal Governo: un fatto che dimostra la qualità dei progetti presentati, attraverso i quali siamo andati a chiedere i finanziamenti”.

“Con queste risorse – spiega il sindaco – possiamo ripristinare in sicurezza il tratto di strada che da Piastroso va a Coreglia capoluogo: basti pensare che ogni volta che c’è un’allerta arancione siamo costretti a chiudere quella strada, interessata da cinque eventi franosi, creando disagi e difficoltà a chi quel territorio di montagna lo vive. Ora siamo pronti per dare soluzioni definitive. Situazione analoga abbiamo su Vitiana, sulla cui viabilità, oltre ai 360mila euro regionali, andiamo a intervenire anche con altri 170mila euro per dare a quella strada e ai cittadini che la percorrono ogni giorno maggior sicurezza, più decoro e maggior funzionalità. Verranno affidati agli uffici gli incarichi per l’esecuzione della progettualità con l’obiettivo di iniziare i lavori entro giugno 2022, per poi eseguirli nel corso dei mesi successivi”.

“Siamo a ringraziare quindi la regione Toscana per la sensibilità dimostrata, e in particolare il presidente Eugenio Giani e l’assessora all’ambiente, Monia Monni – conclude il primo cittadino -. Decoro, sicurezza stradale, cura e tutela del nostro territorio montano e qualità della vita dei nostri cittadini: sono questi gli obiettivi del nostro programma. Insieme si può fare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.