Quantcast

Interventi in capoluogo e frazioni, oltre 2,5 milioni di euro di opere pubbliche a Borgo a Mozzano

Fra le previsioni un nuovo asilo nido e la riqualificazione della scuola dell'infanzia oltre a parcheggi e manutenzioni in tutto il territorio

Interventi nelle frazioni, nuovi parcheggi, la scuola dell’infanzia di Borgo a Mozzano completamente a norma e un nuovo asilo nido per il capoluogo: questi gli impegni dell’amministrazione Andreuccetti per i prossimi mesi, approvati ieri sera (giovedì 9 settembre) in consiglio comunale, e che porteranno sul territorio oltre due milioni e mezzo di euro in opere pubbliche.

“Con l’approvazione di questi nuovi progetti – commenta il sindaco – diamo ulteriore slancio ai tanti interventi che abbiamo in programma. Durante la seduta di ieri sera, infatti, abbiamo approvato la modifica del piano triennale delle opere pubbliche che ci permette di anticipare di molto alcuni lavori che avevamo messo a capitolo nel 2022. Già entro la fine del 2021, infatti, saremo in grado di avviare le procedure di assegnazione dei cantieri per rispondere a tante criticità, in alcuni casi storiche, segnalate dai cittadini. Ma non solo: inaspettatamente ci sono stati riconosciuti, per ora in via provvisoria ma aspettiamo a giorni la conferma definitiva, quasi due milioni di euro di finanziamento interministeriale per mettere a norma la scuola dell’infanzia di Borgo a Mozzano e per costruire, nella stessa zona, un nuovo asilo nido: una risposta chiara alle esigenze delle famiglie che cambiano, dei neo-genitori che lavorano, delle mamme e delle papà che potranno trovare qui un ambiente sicuro e protetto dove far crescere i propri figli”.

Le opere pubbliche

Grande soddisfazione per l’approvazione dei nuovi lavori che rientrano nel piano triennale delle opere pubbliche. Durante la prossima primavera, dunque, sarà possibile partire con i lavori per il nuovo parcheggio di Domazzano: un intervento sentito, richiestissimo dai cittadini che abitano la frazione. Il costo dell’opera, 100mila euro, sarà coperto da un finanziamento a carico del Comune di Borgo e da fondi regionali. Entro la fine del 2021, in anticipo rispetto alla precedente previsione, sarà possibile procedere con l’aggiudicazione dei lavori per mettere in sicurezza l’abitato di Chifenti e per risolvere il movimento franoso che insiste sulla strada tra Cune e Motrone. Per i due cantieri, inizialmente previsti per il 2022, sono stati stanziati rispettivamente 290mila e 200mila euro di fondi provenienti dal Ministero dell’interno.

E ancora: entro fine anno saranno mandati a gara anche i progetti per l’adeguamento sismico della scuola dell’infanzia di Borgo a Mozzano e per la realizzazione, nella stessa area, di un nuovo asilo nido. Quest’ultima opera permetterà al Comune di portare a due le strutture dedicate alla prima infanzia fino ai 3 anni.

Infine, approvati anche i 100mila euro per i lavori alla strada che collega Rocca e Piano della Rocca. 

Interventi nelle frazioni

Nella variazione di bilancio, necessaria per approvare la modifica al piano delle opere pubbliche, anche due capitoli di spesa che riguardano direttamente gli interventi nelle frazioni. Approvato infatti l’acquisto del terreno di Oneta sul quale sorgerà il parco giochi tanto atteso dagli abitanti della località e il finanziamento di circa 90 mila euro con il quale saranno realizzati piccoli, ma fondamentali lavori sul territorio come la riqualificazione della mulattiera a Tempagnano, in località Torre, e di via dell’Ospedale ad Anchiano; le asfaltature a San Graziano, in via del Santo a Diecimo, a Partigliano e a Domazzano; l’allargamento della strada d’ingresso a San Romano.

Infine, è stato inoltre approvato l’acquisto di un terreno privato a Gioviano che consentirà, sempre nella prossima primavera, di inaugurare un nuovo parcheggio. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.