Quantcast

Piazza Jean Varraud, Villa Ada e la Chiesa del Principe a nuovo: in arrivo oltre un milione

I tre progetti approvati nell'ambito di quelli finanziati dal ministero

Nei giorni scorsi è stato comunicato all’Unione dei Comuni della Mediavalle del Serchio che il progetto Abitare la valle del  Serchio è stato finanziato dal Ministero delle infrastrutture con i fondi del Pnrr (piano nazionale di ripresa e resilienza).

Valle, in arrivo 15 milioni per 39 interventi: “Miglioreremo la qualità della vita dei nostri borghi”

Ciò significa che i tre progetti dell’amministrazione Michelini di Bagni di Lucca potranno essere realizzati. Si tratta di un’ambiziosa visione innovativa, portata avanti dall’assessore Giambastiani e dal sindaco, di tre punti importanti di  Bagni di Lucca: Piazza Jean Varraud, Villa Ada e la Chiesa del Principe.

Bando regionale per la qualità dell’abitare, Bagni di Lucca presenta tre progetti per il finanziamento

Da sempre il sindaco Michelini e la sua amministrazione mirano a  riuscire a riqualificare la piazza Jean Varraud, fulcro della vita del  Capoluogo e il progetto realizzato, per un totale di ‪404.500‬ euro ne prevede la riqualificazione al servizio dei cittadini e i visitatori.

Lo stesso vale per i due edifici storici che ad oggi vertono in condizioni disastrose, abbandonati da troppi anni: il progetto di 360.500‬ euro per Villa Ada prevede il recupero del piano terra della  villa, mentre i ‪335.000‬ euro per la Chiesa del Principe, posta a Bagno alla Villa, prevedono un intervento di restauro che permetterà di  dedicare questo spazio ad attività culturali.

“L’obiettivo dello stanziamento da parte del Ministero è proprio  migliorare la qualità della vita – si legge in una nota dell’amministrazione comunale -. Con questi interventi l’amministrazione è certa di vedere un cambiamento per tutti i cittadini di Bagni di Lucca. Rimane adesso l’attesa dei tempi tecnici per la  realizzazione insieme agli altri Comuni interessati”.

“I nostri progetti – spiega il sindaco – sono stati ideati con l’intento di dare  un aspetto moderno e soprattutto funzionale di alcuni luoghi che ad oggi  soffrono il passare degli anni e l’abbandono. Non mancano gli spazi o il  potenziale a Bagni di Lucca, manca la politica concreta che punta ai  fatti e non alle chiacchiere. Io personalmente so di ribadire troppe  volte i problemi legati al bilancio, ma purtroppo questa è la realtà con cui l’amministrazione si deve confrontare. Il lavoro è quindi proteso a cogliere ogni occasione, come queste dei programmi ministeriali, di  sostegno al territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.