Quantcast

Unione dei comuni, Lega: “Consiglio saltato? Ora serve fare chiarezza” foto

Yamila Bertieri, Pietro Tosi e Luigi Pellegrinotti: "Condividiamo la proposta di tutti i consiglieri all'opposizione di denunciare la situazione al prefetto"

“Ennesima mancanza di rispetto nei confronti dei principi della pubblica amministrazione e dei cittadini”. E’ questo il commento dei consiglieri della Lega Yamila Bertieri e Pietro Tosi della sezione Mediavalle e Garfagnana, guidati dal commissario Luigi Pellegrinotti, a seguito dello slittare dell’ultimo consiglio dell’Unione dei comuni.

“Come è possibile che il primo consiglio convocato da Remaschi presidente dell’unione dal 27 maggio,  sia stato definito da egli stesso  illegittimo? – si chiedono i rappresentanti della Lega -. Come è possibile che per un solo errore che sembra riguardare il  bilancio consuntivo (approvato poi il 18 giugno e quindi un errore rimediabile),  lo annulli senza nemmeno informare l’opposizione che ignara della scelta fatta si era presentata alla convocazione mentre della giunta non vi era nessuno? Giunta composta dal sindaco di Pescaglia Andrea Bonfanti,  dal sindaco di Borgo a Mozzano Patrizio Andreuccetti segretario provinciale del Pd, dal sindaco di Barga Caterina Campani e dal sindaco di Bagni di Lucca Paolo Michelini e il tutto con lo scopo  di far venire meno il numero legale richiesto in grado di poter far eseguire la convocazione”.

“Remaschi sembra abbia ammesso l’illegittimità del consiglio, ma gli altri componenti della maggioranza e i sindaci che dovrebbero essere i primi a dare il buon esempio  o ad ammettere di avere sbagliato, nessuna parola di scuse hanno pronunciato, anzi tutti si sono dati alla fuga – conclude Pellegrinotti -. Credo sia doveroso fare chiarezza nei confronti dei consiglieri e dei cittadini e condividiamo l’idea di rivolgersi al prefetto per denunciare un grave comportamento che un buon amministratore non dovrebbe mai tenere”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.