Quantcast

Emergenza Covid, ancora una settimana per le domande al fondo anticrisi di Coreglia

Continuano gli interventi dell’amministrazione comunale a sostegno delle fasce maggiormente colpite dalla pandemia

Ancora una settimana di tempo per partecipare al fondo anticrisi istituito a dal Comune di Coreglia, per rispondere e aiutare i cittadini e le famiglie che si trovano in difficoltà economica. Un aiuto concreto a tutti coloro che stanno subendo le conseguenze più drammatiche dell’emergenza Covid-19: è questo il senso della nuova misura prevista dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Marco Remaschi.

C’è tempo fino all’11 giugno per presentare la domanda del contributo a fondo perduto che sarà erogato direttamente sul conto corrente del richiedente. Il contributo sarà calcolato sulla base dei componenti del nucleo familiare. Possono partecipare i cittadini di Coreglia che da marzo 2020 ad oggi sono rimasti in cassa integrazione per almeno 2 settimane e i lavoratori ai quali non è stato rinnovato il contratto di lavoro a causa dell’emergenza Covid-19, come, ad esempio, i lavoratori stagionali. Un’altra categoria che può richiedere il contributo sono i lavoratori autonomi che hanno dovuto sospendere l’attività a seguito del decreto del 22 marzo del 2020. Altri requisiti richiesti sono l’Isee non superiore a 20mila euro e il patrimonio mobiliare fino a 10mila euro, 12mila in caso di presenza nel nucleo familiare di portatori di handicap.

Non possono fare richiesta i disoccupati di lungo periodo, chi percepisce assegno sociale, pensioni o reddito di cittadinanza e chi ha già  beneficiato del fondo anti-crisi. Il contributo ammonterà a 250 euro per nuclei composti fino a 2 persone, 450 euro per famiglie di 3 e 4 persone, 550 euro per nuclei con 5 o più membri. Se in famiglia sono presenti portatori di handicap l’erogazione ammonterà a 600 euro, indipendentemente dal numero dei membri.

Continuano quindi gli interventi dell’amministrazione comunale a sostegno delle fasce maggiormente colpite dalla pandemia: un lavoro che sta portando avanti tanto la consigliera con delega alle politiche sociali, Cinzia Salani, tanto il consigliere con delega al bilancio, Ivo Carrari. In quest’ottica anche il Comune di Coreglia ha adottato il regolamento sul canone unico e ha attuato da subito le misure governative contenute anche nel decreto ristori: gratuità di suolo pubblico e imposta di pubblicità per tutto il 2021, una misura concreta che interessa sia le attività commerciali, artigianali, gli esercizi pubblici e di somministrazione, sia gli operatori del mercato e coloro che occupano anche temporaneamente il suolo pubblico.

Le informazioni e le modalità di partecipazione al fondo anticrisi si trovano sul sito del Comune di Coreglia, a questo link.

Le domande si presentano direttamente online, tramite l’apposito portale, al quale si accede dal sito istituzionale cliccando sopra la sezione buoni spesa. È prevista un’assistenza telefonica per chi avesse difficoltà a compilare la domande attiva dal lunedì al mercoledì, dalle 8,30 alle 12,30 chiamando il numero 0583.78282, opzione 3.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.