Quantcast

Barga verso un nuovo sistema di fognature: in programma un intervento da 600mila euro

La sindaca Campani: "Grande soddisfazione per l'intervento che riguarda una zona su cui insistono diverse problematiche"

Razionalizzare il sistema fognario del Comune di Barga e delocalizzare una condotta fognaria danneggiata in via del Giardino nelle vicinanze dell’incrocio con via S. Antonino Abate. E’ questo l’obiettivo del progetto di Gaia spa che prevede, attraverso la posa di circa un chilometro di nuove condotte, di preparare le infrastrutture al collettamento delle acque nere direttamente al nuovo impianto di depurazione in località Chitarrino, attualmente in fase di costruzione.

L’intervento, di recente approvato dal consiglio di amministrazione della società, prenderà il via dopo l’espletamento delle regolari procedure di gara e consisterà nella realizzazione di nuove reti fognarie miste in via Canipaia, via S. Antonio Abate, via del Giardino e via Puccini. Nel periodo transitorio, cioè fino all’entrata in servizio dell’impianto del Chitarrino, il refluo sarà collettato al depuratore esistente di S. Bernardino.

“Esprimo grande soddisfazione per l’intervento che riguarda una zona su cui insistono diverse problematiche: da mesi l’area di via del giardino è infatti interessata da un restringimento di carreggiata, provocando non poche difficoltà per i residenti – ha dichiarato la sindaca di Barga Caterina Campani -. Devo comunque ringraziare il Gestore idrico Gaia che non ci ha mai fatto mancare la propria collaborazione, lavorando insieme all’amministrazione comunale per trovare una soluzione, ampliando in corso d’opera il progetto iniziale e riuscendo a reperire importanti risorse per questa opera, in vista dell’entrata in funzione del nuovo depuratore”.

“L’intervento su Barga di posa di nuove condotte fognarie fa parte di un maxi progetto che prevede la razionalizzazione dell’intero sistema di depurazione nel Comune – ha aggiunto il presidente di Gaia, Vincenzo Colle -. Stiamo preparando il campo all’entrata in funzione del nuovo depuratore che consentirà di migliorare ed efficientare tutto il sistema di raccolta e depurazione dei reflui, con benefici in termini ambientali e di servizio”.

La nuova rete fognaria, a monte si allaccerà alla rete esistente in prossimità di un pozzetto già presente in via Canipaia per poi percorrere via del giardino e ricongiungersi con l’altro nuovo tratto di fognatura che ha inizio presso un pozzetto collocato in un giardino privato e che percorrerà un piccolo tratto in via S. Antonio Abate. La nuova condotta poi proseguirà per parte di via del Giardino e via Puccini e terminerà in un pozzetto esistente adibito a scolmatore, dal quale le acque bianche saranno scaricate verso il ricettore, mentre le acque nere proseguiranno nella condotta esistente fino al depuratore.

Il tempo stimato per completare i lavori è stato previsto complessivamente in 90 giorni naturali e consecutivi per la parte idraulica e civile più ulteriori 10 giorni, dopo una sospensione per l’assestamento delle opere, per i tappeti d’usura finali. L’investimento previsto per l’intervento è di circa 600 mila euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.