Quantcast

Cantiere Toscana, con il Fsc oltre 2 milioni per le scuole di infanzia di Borgo e Calavorno

Sono 115 gli interventi complessivi da finanziare col Fondo di sviluppo e coesione che la Regione ha proposto all'Agenzia per la coesione territoriale

Anche la Valle del Serchio protagonista nel pacchetto delle opere prioritarie del Cantiere Toscana. 115 interventi per un finanziamento di 110,9 milioni di euro complessivo dal Fondo di sviluppo e coesione (Fsc) che la Regione ha proposto all’Agenzia per la coesione territoriale, che in tempi brevi potrebbe dare il suo assenso sulla loro ammissibilità.

In particolare sul territorio, oltre al tratto ciclopedonale Lucca-Capannori “dalle fonti alle fontane” per il quale è stato richiesto un contributo da oltre un milione di euro, tra le opere compaiono anche il completamento del mercato ittico (oltre 200 mila euro) e la messa in servizio della banchina pescatori (oltre 110 mila euro), interventi di forestazione in ambito urbano per migliorare la qualità dell’aria a Borgo a mozzano (45 mila euro richiesti a fronte di un intervento di oltre 70 mila euro), il consolidamento del movimento franoso sulla viabilità a servizio dell’acquedotto di Boveglio a Villa Basilica (400 mila euro), interventi per la messa in sicurezza del territorio comunale dal dissesto idrogeologico a Fabbriche di Vergemoli (500 mila euro), l’adeguamento sismico dell’istituto comprensivo di Piano di Conca a Massarosa (oltre 1 milione e mezzo), l’ampliamento e la costruzione della scuola di infanzia a Calavorno nel Comune di Coreglia Antelminelli (375 mila euro), l’ampliamento e la costruzione della scuola d’infanzia a Colognora di Compito nel Comune di Capannori (oltre 1 milione di euro) e di Borgo a Mozzano (quasi 2 milioni di euro).

“Si tratta – ha spiegato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani – di opere strategiche e immediatamente cantierabili. Naturalmente ci attendiamo una risposta positiva da parte dell’Agenzia e di poter dare avvio a molte delle opere entro quest’anno e, dove previsto pubblicare, entro tre mesi dall’assegnazione delle risorse, il bando per accedere ai contributi previsti”. La Giunta regionale infatti si è assunta l’impegno a pubblicare il relativo bando entro tre mesi dall’assegnazione delle risorse del Fsc.

“Gli interventi – spiega il presidente- interessano tutte le province della Toscana e riguardano molti settori. Si va dai 20 milioni di euro destinati alla difesa del suolo, su cui continuiamo a dimostrare un’alta capacità progettuale e di investimento, ai 40 destinati all’edilizia scolastica, la quota più consistente del totale delle nostre richieste, per lavori su un patrimonio che giudichiamo di fondamentale importanza per le giovani generazioni e per garantire loro un’istruzione adeguata e in sicurezza”.

Tra i programmi della Giunta, finanziabili dall’agenzia, figura anche l’acquisizione al patrimonio pubblico di complessi immobiliari costituiti da alloggi pronti, da destinare a Edilizia residenziale pubblica. “E’ questo un settore – aggiunge Eugenio Giani – che ha bisogno di arricchire il patrimonio immobiliare che mettiamo a disposizione delle fasce più deboli della popolazione. A questo scopo abbiamo destinato 8 milioni di euro. Voglio segnalare poi i 3 milioni di euro riservati agli interventi di natura ambientale, con le piantumazioni di alberi nelle nostre città e anche gli aiuti alle imprese che fanno ricerca e sviluppo. Insomma siamo di fronte ad una forte iniezione di risorse, e di impulso al lavoro, attraverso interventi pubblici in settori che giudichiamo strategici e in un periodo in cui è fondamentale garantire risorse e investimenti per la ripartenza”.

Tra gli interventi qualificanti figura anche la piattaforma logistica e digitale per l’ecommerce per prodotti agroalimentari toscani. La Giunta ha individuato infine la possibilità di richiedere l’utilizzo di ulteriori 12,7 milioni di euro nell’eventualità che uno o più dei progetti dell’elenco proposto non fosse valutato positivamente dall’Agenzia per la coesione.

Qui l’elenco completo delle opere

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.