Quantcast

Sbarca a Pescaglia l’eco-trail “Keep clear and run for peace”

Il paese sarà luogo di arrivo della prima tappa di venerdì (23 aprile) e punto di partenza della seconda di sabato

Sbarca a Pescaglia la Keep clear and run for peace 2021, importante manifestazione eco sportiva di running legata alla sensibilizzazione per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente che si svolgerà dal 23 al 29 aprile.

Un eco-trail contro l’abbandono dei rifiuti giunto alla settima edizione e che anche quest’anno è dedicato al tema della pace.

Un percorso di 416 chilometri da Montignoso a Rimini, 37mila metri di dislivello ripercorrendo la linea gotica, quel confine sugli appennini che ha diviso in due l’Italia liberata dagli alleati a sud e i territori ancora occupati dai nazifascisti a nord al termine del secondo conflitto mondiale.

L’ecoatleta e divulgatore ambientale Roberto Cavallo, accompagnato lungo il percorso dal triatleta Roberto Menicucci, attraverserà in sette tappe la linea gotica tra Toscana ed Emilia Romagna, nello scenario meraviglioso dell’Appennino tosco-emiliano tra valli e boschi. Per sette giorni, Cavallo e Menicucci raccoglieranno i rifiuti abbandonati che troveranno, fotografando e mappando quelli che non sarà possibile portare con sé.

Pescaglia sarà luogo di arrivo della prima tappa di venerdì (23 aprile) e punto di partenza della seconda di sabato.

Il programma prevede l’arrivo degli atleti per le 17,20 nella piazza della chiesa di Santa Maria Assunta di Pascoso.

Lo staff di Keep clear and run pernotterà sul territorio per essere pronto il giorno successivo di sabato alla partenza della seconda tappa Pescaglia – Pievepelago.

Lo start avverrà alle 8,30 presso la piazza del municipio di Pescaglia e comprenderà un evento di pulizia del territorio limitrofo da parte dello staff di Keep clear and run in collaborazione con l’associazione I giovani della casa delle idee.

La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle normative anti Covid-19.

Così l’assessore allo sport Gabriele Fulvetti e il consigliere all’ambiente Claudio Simi: “La nostra amministrazione sostiene totalmente il messaggio che Keep clean and run vuole lanciare: l’abbandono dei rifiuti, che uccide i nostri mari, va contrastato nei suoi luoghi d’origine, ossia nell’entroterra. Tutti possono fare due gesti semplici e allo stesso tempo rivoluzionari per combatterlo: non abbandonare i propri rifiuti e chinarsi per raccogliere quanto sta già inquinando l’ambiente. Questa edizione abbinerà altri messaggi: innanzitutto quello della pace, visto che il territorio attraversato è stato teatro del secondo conflitto mondiale e della Resistenza; la liberazione, come rivoluzione dei nostri comportamenti e introduzione di nuovi gesti di rispetto ed incontro tra le persone; e quello di salvaguardia del Mediterraneo, il nostro mare da salvare a partire dai gesti che compiamo nell’entroterra”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.