Quantcast

Barga, ok al bilancio di previsione: fondi per Palasport e scuola elementare di Barga. Irpef e Imu, confermate le aliquote

Via libera al documento economico dell'amministrazione Campani

Manutenzioni ma anche importanti investimenti. E’ stato approvato il bilancio di previsione 2021 del Comune di Barga. Si tratta del secondo bilancio di questa legislatura, approvato in videoconferenza e in piena pandemia. Un bilancio ancora una volta approvato nei termini previsti, ovvero entro la scadenza del 30 aprile prevista con il dl Sostegni.

Nonostante la conferma, anche nella situazione di emergenza, di alcuni vincoli normativi particolarmente stringenti (calcolo del Fondo crediti di dubbia esigibilità elevato al 100% e introduzione di un ulteriore accantonamento nel Fondo di garanzia per i debiti commerciali) abbia comportato una inevitabile riduzione delle risorse disponibili, grazie all’oculata gestione dei fondi messi a disposizione dell’amministrazione, un costante monitoraggio delle voci di entrata e un’equilibrata distribuzione delle risorse disponibili sui diversi servizi, il bilancio approvato consente di garantire il mantenimento del medesimo livello di servizi su tutti i settori, dai servizi sociali alle politiche educative, cultura, turismo, urbanistica, commercio e ambiente, oltre ad incrementi di spesa per cercare un miglioramento per manutenzioni e decoro urbano. Nel contempo vengono garantite le risorse necessarie a finanziare un ricco ed articolato programma di lavori pubblici.

“L’obiettivo di un amministratore deve essere quello di migliorare sempre e il più possibile la qualità della vita di tutti i cittadini, quindi l’auspicio è di poter fare ogni anno sempre qualcosa in più – dichiara il vicesindaco Salotti –. Visto il periodo storico che stiamo vivendo, di profonda crisi sia sanitaria che economica, con il Sindaco e la Giunta crediamo che un bilancio che garantisce il mantenimento del livello di tutti i servizi sia un ottimo risultato. Tuttavia, già da oggi, siamo di nuovo al lavoro, assieme agli uffici che ringrazio per il costante impegno e la grande competenza, per garantire tutte le attività dell’anno in corso, ma anche per iniziare già da ora a impostare le iniziative future per il bene della nostra comunità”.

Nonostante quindi i momenti difficili per i bilanci comunali, tra gli aspetti positivi del bilancio di previsione 2021, l’impianto tariffario rimasto invariato, non solo per Imu, Irpef e canone unico patrimoniale (ex Tosap ed imposta comunale sulla pubblicità), ma anche per le spese che le famiglie dovranno sostenere per buoni mensa, trasporto scolastico e rette asilo nido; servizi per i quali il comune continua ad accollarsi oltre il 50% della spesa con un costo totale a carico del bilancio comunale, al netto di contributi ed entrate dai cittadini, di oltre 400.000 euro.

Per quanto riguarda la scuola, confermata nella parte corrente del bilancio la spesa necessaria all’ampliamento dell’orario di apertura della scuola materna di Castelvecchio Pascoli, recentemente riqualificata con un importante intervento di efficientamento energetico e normativo per euro 442.000 e che auspichiamo vedrà quest’anno la realizzazione, con fondi privati, di un parcheggio a servizio della stessa.

Discorso diverso per la Tari in quanto alla data dell’approvazione del bilancio sono in corso le procedure per la predisposizione del Pef 2021 insieme al gestore del servizio da sottoporre in seguito ad Ato per la sua approvazione definitiva; pertanto non risulta ancora possibile la definizione delle nuove tariffe che saranno suddivise in quota fissa e quota variabile come previsto dalla normativa Arera; fra l’altro, con il decreto Sostegni, è stata approvata la proroga al 30 giugno per l’approvazione del Pef e delle nuove tariffe anche per permettere agli enti locali di adeguarle alla principale novità introdotta con dal decreto legislativo 116/2020 ovvero l’esclusione dalla tariffa comunale dei rifiuti prodotti dalle attività industriali delle imprese e la possibilità per le aziende di rinunciare al servizio pubblico per gli “altri” loro rifiuti.

“Notevole – ha sottolineato Vittorio Salotti -, l’attenzione dedicata anche in questo bilancio al sociale“.

“La spesa sociale è leggermente diminuita rispetto al bilancio di previsione 2020, è comunque totalmente coperta la spesa come da consuntivo 2020 della Asl e dell’Unione dei Comuni – si spiega -, nella mancanza di assolute certezze in relazione all’erogazione di contributi regionali per i servizi, ha inserito a bilancio le risorse che consentono di mantenere ed eventualmente integrare i servizi già in essere garantendo gli stessi livelli di qualità. Per questo l’impegno che l’amministrazione assume, anche in considerazione della difficoltà di valutare l’andamento di alcuni servizi quali i ricoveri in Rsa e/o in strutture minorili, è quello di rendere disponibili nel corso della gestione, per il sostegno dei predetti interventi, le somme eventualmente necessarie con priorità rispetto ad altri; prosegue anche per l’anno 2021, con propria gestione, ad organizzare momenti socializzanti per gli anziani (vacanze estive marine), garantendo un benché modesto contributo per esigenze urgenti di famiglie non abbienti”.

Dal punto di vista emergenza abitativa – ha detto Salotti a proposito di interventi sul sociale –  nel corso dell’anno 2018 sono iniziati i lavori di riqualificazione e di recupero a fini abitativi di un immobile di proprietà comunale ubicato in Fornaci di Barga, frazione Loppia (ex mattatoio comunale) per la realizzazione di n. 5 alloggi (due trilocali con superficie utile pari a 85 metri quadrati e tre bilocali con superficie utile pari a 48 mq, per una superficie utile complessiva di 314 mq) da destinare a situazioni di emergenza abitativa e far fronte alle crescenti situazioni di disagio economico e sociale rilevate nel territorio comunale. Il termine dei lavori è previsto per la fine della prossima primavera. Il Comune di Barga ha partecipato, insieme ai comuni di Gallicano e Borgo a Mozzano ad un bando regionale per l’acquisto alloggi da privati da destinare ad Erp. Nel Comune di Barga non ci sono state proposte, mentre ve ne è stata una nel Comune di Gallicano. La Regione ha approvato la graduatoria ammettendo tale istanza relativa a un blocco di 10 alloggi ubicati a Bolognana. Gli alloggi in questione sono passati in gestione ad Erp Lucca srl: al Comune di Barga ne sono stati assegnati n.3 di cui uno molto grande. Il Comune di Barga ha già assegnato i tre alloggi ai soggetti posti utilmente nella propria graduatoria Erp (ordinaria o relativa a situazioni emergenziali -graduatoria utilizzo autorizzato)”.

È stata approvata il 19 ottobre scorso, la nuova graduatoria per l’assegnazione di alloggi Erp. Ad oggi c’è sono un alloggio libero ma non ancora assegnabile in quanto non sono ancora ultimate le necessarie opere di manutenzione. Gli immobili sono proprietà del comune ma in gestione ad Erp, quando Erp avrà effettuato gli interventi di manutenzione necessari, il Comune di Barga potrà assegnare anche questo alloggio ai soggetti posti utilmente nella propria graduatoria.

Riconfermato anche il fondo straordinario anticrisi di 5000 euro a sostegno dei lavoratori in contratto di solidarietà o coinvolti in crisi aziendali, per finanziare i costi di tari, rette e servizi scolastici.

Sottolineato anche un nuovo sforzo relativo alla messa in ordine delle finanze comunali e l’efficienza nei pagamenti: Anticipazione di cassa praticamente azzerata nel 2020 ed inizio 2021 dopo anni in cui l’anticipazione era su livelli di oltre 2 milioni; questo ha un riflesso in positivo per quanto riguarda la cifra degli interessi che si pagano sull’anticipazione, anche se a fine anno si potrebbe rendere necessaria l’attivazione dell’anticipazione per effetto della riduzione di tempi di pagamento delle fatture (si segnala che il Comune di Barga paga i propri fornitori in media a 33 giorni data fattura).

L’indebitamento dell’ente negli ultimi due anni ha subito un calo importante sia come cifra, sia come costo annuale di rimborso quota capitale che di interessi; solo di interessi, il bilancio 2021 prevede un risparmio di 20.000 euro rispetto all’anno precedente.

Praticamente azzerate, nell’ambito del contenimento della spesa, le spese di rappresentanza e delle missioni. Si tratta di cifre irrisorie, sotto questo punto di vista il Comune continua con la linea del rigore.

Nel settore cultura e turismo è prevista una spesa in linea rispetto al bilancio di previsione dello scorso anno, si segnala l’imminente apertura di un punto di informazione turistica a Barga giardino presso l’agenzia “Lucchesia Viaggi” come da impegni presi in campagna elettorale.

Nell’area assetto del territorio sono previsti nel 2021 incarichi professionali, quali ad esempio un geologo in quanto trattasi di figura non presente fra i dipendenti comunali, per la redazione del nuovo regolamento urbanistico (25.000 euro), attività iniziata con il 2020, ben sapendo che questo lavoro impegnerà l’amministrazione comunale per più annualità.

Per il settore lavori pubblici relativamente ad alcune voci di spesa come la manutenzione delle scuole, manutenzione dei cimiteri, parchi giardini, sono confermate per il 2021 le risorse del bilancio di previsione 2020 con un notevole incremento sulle spese per la viabilità dovuto essenzialmente agli eventi atmosferici di inizio anno che hanno visto un costo per la parte corrente del bilancio di oltre 60.000 euro e che saranno rimborsati almeno in parte dalla Regione Toscana.

Opere pubbliche

“Importanti interventi – sottolineano gli assessori Onesti e Salotti -, per le opere pubbliche previste nell’anno 2021, alcune delle quali provenienti dagli anni precedenti. Fra gli interventi sono di primaria importanza il completamento della ristrutturazione e riqualificazione del Palazzetto dello sport di Barga, per totali 2.078.595 di euro (per il quale è già stata effettuata la gara per il secondo lotto di euro 850.000,00), lavori che sono ripartiti in questi mesi, la realizzazione del Centro Studi a Casa Pascoli per un importo di 866.000 euro, i cui lavori sono già stati appaltati, l’adeguamento sismico della scuola elementare di Barga per 645.000 (anche questi già appaltati), mentre sono in fase di ultimazione gli interventi sulle Mura di Barga e l’acquedotto per totali 600.000 euro ed i lavori la messa in sicurezza mediante rifacimento sistema fognante di regimazione delle acque meteoriche in località Piangrande in Barga per 560.000 euro.

Altri interventi fondamentali sono, per la somma di 880.000 euro finanziata con fondi Miur e per euro 80.000 euro con fondi dell’ente, il completamento della scuola elementare di Fornaci di Barga mediante la realizzazione della mensa e dei relativi collegamenti con le strutture scolastiche, i cui lavori sono già stati affidati e l’adeguamento alla normativa antincendio delle scuole di Filecchio e Scuole Medie di Fornaci di Barga per 250.000 euro.

Sono partiti i lavori per la messa a norma e riqualificazione energetica-edilizia della piscina comunale di Barga per 259.000 euro (compartecipazione del Comune di circa 109.000 euro), mentre sono in fase di predisposizione gli atti di gara per il progetto Riorganizzazione urbana in ottica di sicurezza e coesione sociale in Fornaci di Barga (intervento che prevede anche la ristrutturazione della sala del consiglio di frazione) per 381.530 euro con la compartecipazione del Comune di Euro 80.000,00 e per l’intervento di manutenzione straordinaria presso il cimitero di Loppia per euro 50.000,00. Altro intervento a breve in esecuzione la strada Vetricia -S.Bartolomeo per un importo complessivo di euro 108.000.

Sono stati inoltre inseriti due importanti progetti nell’ambito del finanziamento sulla Qualità dell’abitare, uno per l’adeguamento sismico di Palazzo Giannetti per un importo di euro 1.320.000 e l’altro per la riqualificazione della palestra della ex Scuola Elementare di Fornaci di Barga per un importo di euro 360.000.

Altri interventi previsti, alcuni inseriti ex novo nella programmazione delle opere pubbliche del 2021 finanziati con mutui e fondi propri, sono: intervento di somma urgenza per lavori di consolidamento muro di sostegno a valle della strada comunale di Montebono in località Merizzacchio per 80.000 euro e 3.000 euro  per acquisto di gruppi elettrogeni che si sono resi necessari per l’assistenza alla popolazione in occasione degli eccezionali eventi metereologici di inizio anno. Prevista anche la manutenzione e riqualificazione della palestra scuole medie di Barga per 490.000 euro, per il quale è stato chiesto un finanziamento alla Regione Toscana.

Programmati anche la sistemazione piazza del Crocifisso, la parte di competenza del comune è pari ad 20.000 euro e dei marciapiedi in località Piangrande per 40.000 euro; asfaltature strade comunali per 120.000 euro; sistemazione e riqualificazione parco Kennedy per 65.000 euro; realizzazione di nuovo parcheggio in località Pedona per euro 50.000 euro; ampliamento del parcheggio in Castelvecchio Pascoli per 50.000 euro; realizzazione nuovi loculi al cimitero di Albiano per 40.000 euro; intervento di 12.000 euro sul Campo polivalente di San Pietro in Campo.

Le imposte

Per l’addizionale Irpef per il 2021 è stata confermata l’aliquota all’8 per mille con l’esenzione totale per i redditi fino a 12.650 euro, per un gettito previsto di 970.000 euro.

Per l’Imu vengono confermate le aliquote già in vigore, con un gettito potenziale di 2.810.000 euro di cui 530.000 di recupero evasione Imu, con l’esenzione dall’imposta, oltre alle abitazioni principali e relative pertinenze, anche per i fabbricati rurali strumentali all’attività agricola, per i cosiddetti beni merce ed i terreni agricoli, coltivati o incolti.

Occorre precisare che tale previsione, come indicato nelle istruzioni ministeriali, è stata prevista al netto della quota che lo Stato trattiene dagli incassi

Tari: la tassa per lo smaltimento rifiuti. Come detto per la Tari sono ancora in corso le procedure per la predisposizione del Pef 2021 insieme al gestore del servizio da sottoporre in seguito ad Ato per la sua approvazione definitiva; pertanto non risulta ancora possibile la definizione delle nuove tariffe che saranno suddivise in quota fissa e quota variabile come previsto dalla normativa Arera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.