Quantcast

Barga ricorda Antonio Nardini ad un anno dalla sua scomparsa

Venerdì pomeriggio sarà apposta una targa nelle stanze della memoria

Venerdì (5 marzo), in occasione del primo anniversario della scomparsa, sarà apposta una targa in ricordo di Antonio Nardini.

Nardini è stato per decenni anima della vita culturale e civica della comunità di Barga e del gruppo alpini con il quale ha condiviso tante importanti iniziative.

Ad un anno dalla sua morte, la Fondazione Ricci Ets di cui fu consigliere, la sezione barghigiana dell’istituto storico lucchese da lui presieduta per quasi quattro decenni, e il comune di Barga vogliono ricordare, insieme ai familiari, l’impegno e la dedizione di Antonio per la sua città.

Targa per Antonio Nardini

Venerdì alle 15 ci sarà la scopertura di una targa in ricordo presso le stanze della memoria in piazza Garibaldi e alla successiva commemorazione nella sala consiliare dove interverranno i rappresentanti degli enti promotori dell’iniziativa e il professor Umberto Sereni. Saranno inoltre presentati i risultati del premio di studi storici dedicato al ricordo di Antonio, vinto dalla giovane studiosa Viola Colombini con un lavoro sulla millenaria Pieve di Loppia.

Tutta la manifestazione si terrà nel pieno rispetto della normativa anti Covid-19.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.