8 marzo, una raffica di iniziative a Borgo a Mozzano foto

L’impegno è quello di progettare politiche pubbliche che riducano la disparità e assicurino il rispetto delle differenze

L’amministrazione comunale di Borgo a Mozzano, in occasione della giornata internazionale della donna, vuole ribadire l’importanza della promozione delle politiche di genere attraverso la realizzazione di un lavoro di rete tra ente comunale, terzo settore, scuola e centri Antiviolenza, con l’obiettivo di incentivare giornate di riflessioni, campagne di informazione, sensibilizzazione e interventi formativi rivolti ai più giovani all’interno delle scuole che prevedono l’implementazione di un percorso di attività integrate e coordinate, calibrate a seconda dei livelli di apprendimenti degli studenti sui tempi delle pari opportunità, della relazione tra i sessi, della prevenzione della violenza di genere, dei modelli culturali trasmessi nei programmi televisivi e nella pubblicità.

L’impegno è quello di progettare politiche pubbliche che riducano la disparità e assicurino il rispetto delle differenze.

Il calendario presentato è molto vasto ed articolato e prevede interventi anche sul lungo periodo come l’attivazione del progetto Donne&Lavoro, che da la possibilità a donne che si trovano in situazioni di disagio socio/economico di ritrovare una propria autonomia non solo economica e di intraprendere percorsi nel mercato del lavoro attraverso l’attivazione di tirocini formativi. La finalità ultima è quella di consentire a donne in difficoltà la piena partecipazione alla vita comunitaria con la conciliazione di lavoro e figli.

Nel programma è prevista anche la presentazione del libro Laurea Honoris Causa della sociologa Emma Viviani, una giornata di riflessione sulla donna e la famiglia al tempo della pandemia da Covid-19 che ha cambiato il mondo; un salotto di idee e di confronto che porterà ad approfondire la centralità del ruolo della donna oggi.

L’augurio per questo otto marzo è che tutte queste iniziative non siano solo per le donne ma anche per tutti gli uomini e tutti i componenti del nucleo familiare che si sentano coinvolti in questo percorso di lavoro di politiche di genere.

Nel dettaglio la locandina delle iniziative realizzate con varie collaborazioni: Dipartimento toscano di sociologia, Misericordia di Borgo a Mozzano, Centro antiviolenza Luna e Centro antiviolenza Non ti scordar di te: due centri importantissimi e fondamentali che lavorano nel territorio della provincia di Lucca contro la violenza sulle donne.

In considerazione dell’emergenza sanitaria e delle particolari condizioni ad essa legate, alcuni eventi saranno fruibili a distanza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.