Sì in commissione allo spostamento libero all’interno dell’Unione dei Comuni

La proposta di Fantozzi (Fdi) è passata con l'emendamento dei consiglieri Pd Mercanti e Pescini

La commissione affari istituzionali del consiglio regionale ha approvato all’unanimità una mozione  sul divieto di spostamento all’interno dell’Unione dei Comuni della Garfagnana, l’Unione dei Comuni Media Valle del Serchio e le ulteriori Unioni dei Comuni presenti sul territorio della Toscana.

La mozione, originariamente presentata dal consigliere Vittorio Fantozzi (Fdi), è stata emendata in diversi punti dai consiglieri del Pd, Valentina Mercanti e Massimiliano Pescini, per la parte relativa alle Unioni dei Comuni e dal consigliere Pd Gianni Anselmi che ha chiesto di inserire il territorio dell’isola d’Elba quale unicum e grazie al voto della maggioranza è stata quindi approvata.

La mozione impegna la giunta regionale a farsi interprete alla conferenza Stato-Regioni delle ragioni sollevate dai comuni interessati affinché tutte le zone montane organizzate in Unioni dei Comuni, siano considerate aree uniche all’interno delle quali poter consentire qualsivoglia spostamento: “È necessario riconoscere le specificità di borghi, villaggi, paesi, moltissimi sprovvisti di servizi e negozi – spiegano Mercanti e Pescini – La Regione Toscana, da sempre attenta alle peculiarità dei territori, con l’ordinanza 104 e successivamente con la 116 è intervenuta per facilitare gli spostamenti tra comuni, naturalmente raccomandando ai cittadini di limitarli al massimo e assumendo la massima prudenza. Riteniamo tuttavia che debba esserci una maggiore presa di coscienza, perché in caso di ulteriori restrizioni o comunque di divieto di spostamento tra comuni diversi, sia possibile dare maggior tutela alle Unioni dei comuni, così come richiesto dai nostri amministratori locali”.

Così i promotori di Fratelli d’Italia, Francesco Torselli ed il vicecapogruppo Vittorio Fantozzi, che hanno raccolto la sollecitazione di Roberto Tamagnini, consigliere di maggioranza del Comune di Castiglione Garfagnana: “In prima commissione affari istituzionali è passata la mozione di Fratelli d’Italia. Mozione che chiede al governatore Giani di farsi interprete della Conferenza Stato-Regioni per rimuovere il divieto di spostamento all’interno delle Unioni dei comuni. Si chiede che tutte le zone montane, organizzate in Unioni dei Comuni, siano considerate aree uniche all’interno delle quali poter consentire liberamente gli spostamenti, sia per la Toscana in zona arancione sia per la Toscana in zona rossa. Si raggiunge, dunque, un obiettivo importante per le Unioni dei Comuni della Garfagnana, della Media Valle del Serchio ma in generale per tutte le unioni dei Comuni presenti sul territorio toscano, Isola d’Elba compresa”,

La stretta vicinanza tra piccoli comuni rende impossibile per i cittadini non sconfinare dal proprio territorio per qualsivoglia necessità – continuano – Pensiamo agli uffici postali più vicini alla propria abitazione anche se fuori dal comune di residenza. Molte attività commerciali rischiano di aggravare maggiormente la propria situazione a causa delle restrizioni, poiché sono il punto di riferimento per una clientela non limitata al proprio comune”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.