Metalmeccanici, partita la trattativa per il rinnovo del contratto

Due confronti già fissati con le parti datoriali

Iniziata la trattativa per il rinnovo del contratto nazionale metalmeccanici artigiani dove si discute di salario diritti e sicurezza.

Il 18 novembre si è tenuto un incontro tra Fim Fiom Uilm e le parti datoriali (Confartigianato, Cna, Cassartigiani e Clai ) per discutere del rinnovo del contratto scaduto a dicembre 2018. Sono già state fissate altre due date per continuare la trattativa: il 2 ed il 9 dicembre.

“I temi centrali della discussione – spiega Fiom Cgil – sono la richiesta di aumento del 8% dei minimi tabellari, di aumentare le trasferte e la reperibilità, l’istituzione di un elemento perequativo di 250 Euro nelle aziende che non fanno contrattazione aziendale, e la richiesta di piani Welfare di euro 250. Non meno importante è la parte che riguarda la formazione dove la richiesta è di 16 ore di formazione obbligatoria per tutti i lavoratori, e di aggiornare allo schema delle qualifiche europee sul diritto allo studio”.

“Un rinnovo – si aggiunge – che cade in una fase delicata dell’economia del nostro paese dove ci sono molte incertezze a causa della pandemia, ma dove i lavoratori grazie ai protocolli sulla sicurezza hanno continuato a lavorare per produrre e far andare avanti il paese. Un contratto che interessa oltre 500mila lavoratori di cui circa 4000 mila anche nella provincia di Lucca. Un contratto scaduto che deve essere rinnovato per dare risposte salariali, per migliorare le tutele normative, per portare più sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.