Unione dei Comuni della Mediavalle, finanziato il progetto del ‘cammino del gIglio selvatico’

Finanziamento di 200mila euro per la rete sentieristica ed i borghi interessati

Dalla Regione 200mila euro all’Unione dei Comuni per le strade della Media Valle.

È notizia di stamattina (29 ottobre) l’avvenuto finanziamento da parte della Regione del progetto Il cammino del giglio selvatico, un cammino predisposto dall’Unione dei Comuni della Media Valle per valorizzare strade di interesse storico e/o turistico attraverso una loro riqualificazione.

“Il cammino – spiega il presidente dell’Unione dei Comuni della Mediavalle, Patrizio Andreuccetti – parte da Barga in località Giuncheto per poi condurre a Tiglio, Coreglia Antelminelli, Gromignana, Tereglio, Montefegatesi e Orrido di Botri, infine sulla parte apuana saranno collegati i comuni di Borgo a Mozzano e Pescaglia con le frazioni rispettivamente di Partigliano e Fondagno”.

Tutta la rete sentieristica ed i borghi interessati – prosegue Andreuccetti – sono ricchi di piccole opere, ma di grande valore storico, architettonico e culturale che saranno valorizzati anche con specifica cartellonistica a basso impatto, ovvero con bacheche caratteristiche costruite in legno di castagno. Questi i chilometri dei sentieri da recuperare, come per comune, con tanto di finanziamento assegnato: Barga, 4,1 chilometri, 41mila euro; Bagni di Lucca, 5 chilometri, 41mila euro; Borgo a Mozzano, 0,8 chilometri, 39mila euro; Coreglia, 11 chilometri, 41mila euro; Pescaglia, 1,6 chilometri, 40mila euro. Per un totale di 222mila, di cui 199800 euro ammesso a finanziamento”.

“Nel finanziamento ho anche un pezzo di cuore – conclude Andreuccetti – i lastricati in pietra nel paese di Partigliano. La capacità progettuale tra enti fa davvero la differenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.