Suolo pubblico, a Barga si amplia l’esenzione fino alla fine dell’anno

Il Comune provvederà anche al rimborso ai contribuenti che hanno pagato la tassa per intero

A Barga al via gli interventi sulla tassa per l’occupazione del suolo pubblico a seguito dell’emergenza Covid. 

In Consiglio è stata infatti approvata la concessione per agevolare l’occupazione di spazi ed aree pubbliche del territorio a sostegno delle attività economiche che in questi mesi di pandemia hanno subito pesanti conseguenze.

Con la concessione si amplierà quindi l’esenzione anche per la restante parte dell’anno e la maggiore agevolazione prevista sarà finanziata dal bilancio dell’ente. Il Comune provvederà anche al rimborso ai contribuenti che hanno pagato la tassa per intero .

Sono interessati tutte le imprese di pubblico esercizio come ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie ed esercizi similari, ma anche bar, locali notturni, caffè, gelaterie e pasticcerie.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.