Monsagrati, Bonfanti: “A gennaio i lavori per il nuovo plesso scolastico” foto

Il progetto prevede la costruzione di un nuovo centro polivalente e sarà realizzato grazie a un bando della Regione Toscana

È il nuovo plesso scolastico di Monsagrati il protagonista del primo video realizzato dal sindaco Andrea Bonfanti per illustrare i progetti in programma nel Comune di Pescaglia nei prossimi quattro anni. Un progetto interamente finanziato dalla Regione Toscana che a partire dal prossimo gennaio vedrà sorgere nelle vicinanze del vecchio istituto un nuovo plesso polivalente in grado di accogliere sia la primaria sia la scuola di infanzia di Torcigliano.

“Quest’anno abbiamo dovuto fare i  conti con il virus ma non abbiamo smesso di progettare il nostro futuro – spiega il primo cittadino di Pescaglia – Il progetto del nuovo plesso scolastico di Monsagrati a breve vedrà la partenza dei lavori previsti a gennaio 2021 e pensiamo possa concludersi con l’inizio dell’anno scolastico del settembre 2022. Il nuovo plesso viene realizzato nelle vicinanze dell’attuale grazie al bando della Regione Toscana. Per evitare più possibile il disagio dei bambini abbiamo deciso di utilizzare quello spazio che attualmente è occupato dai campi sportivi in disuso. Questo ci consentirà di realizzare al posto del vecchio stabile scolastico che sarà abbattuto uno spazio sportivo polivalente”.

“La scuola è al primo posto così come la sicurezza dei ragazzi – prosegue Bonfanti -. Questo è il principale motivo per il quale abbiamo deciso di realizzare il nuovo plesso. L’altro è che vogliamo diventare un polo attrattivo per i territori confinanti. La nuova scuola adiacente alla palestra di Monsagrati andrà ad accogliere non solo la primaria ma anche i bambini della scuola di infanzia di Torcigliano. Sarà sviluppata su due piani: in quello inferiore sarà collocata l’infanzia con i servizi mensa mentre al primo piano saranno disposte le classi della primaria. Sarà una scuola alimentata con i pannelli fotovoltaici e modulare, per avere la possibilità di svolgerà attività accessorie alla didattica ordinaria. Il progetto è interamente finanziato dalla Regione Toscana e che prevede un quadro di lavori intorno a due milioni e mezzo. Questa scuola sarà la prima di diversi progetti che andremo a realizzare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.