Quantcast

Andreuccetti ai negazionisti: “Il Covid non è come l’influenza, non va sottovalutato”

Il sindaco di Borgo a Mozzano: "Il virus va rimosso. Non con il negarlo, ma combattendolo"

Coronavirus in Valle del Serchio, parola ai sindaci. Dopo lo sfogo a Pieve Fosciana di Francesco Angelini, interviene anche il primo cittadino di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti, che si rivolge ai cosiddetti negazionisti del Covid..

Angelini: “Contagi in aumento anche a Pieve Fosciana, mi preoccupano assembramenti e comportamenti impropri”

“Parliamo di numeri – esordisce il sindaco -. Nel 2018/2019 l’influenza stagionale ha causato in Italia 198 morti su 809 casi gravi. 8 morti su 10 erano persone con più di 50 anni, con età media di 68. L’84% dei casi gravi e l’89% dei deceduti aveva almeno una condizione di rischio preesistente. L’80% dei casi gravi non era vaccinato”.

“Da febbraio ad oggi -prosegue Andreuccetti – il Covid ha avuto i seguenti numeri: 355.000 casi totali, 240.000 guarigioni, 36.166 decessi. Certo, molti dei decessi erano su di età ed avevano patologie pregresse. La capite però la differenza tra 198 e 36.166? Lo so, il ragionamento di molti è che le persone con gravi patologie sarebbero di lì a poco morte lo stesso senza il Covid. A parte che non è così per tantissime persone; sarebbe quindi giusto far girare liberamente un virus perché tanto dà solo il colpo di grazia? Per questo il Covid non può essere equiparato ad una influenza, per questo non può essere sottovalutato. Per questo dobbiamo adottare misure precise per la salvaguardia della salute, ancorché di persone anziane e/o con patologie pregresse”.

“Salute ed economia vanno a braccetto – conclude il primo cittadino -, lo stesso dicasi per salute, economia e libertà democratiche. Il virus è l’ostacolo all’espletamento delle libertà democratiche e come tale va rimosso. Non con il negarlo, ma combattendolo“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.