Degrado post-movida a Barga, Progetto Comune punta il dito foto

Feniello: "Mai vista la zona del piazzale del fosso in queste condizioni, fra inciviltà e mancate manutenzioni"

Degrado a causa della movida notturna. A denunciarlo è il capogruppo di opposizione a Barga, Francesco Feniello.

“Oggi, come già avvenuto in precedenza – dice – numerosi cittadini, si sono lamentati per il degrado e la situazione di disagio che da tempo li affligge. Il piazzale del fosso, porta di ingresso a Barga per i turisti, questa mattina sull’intero parcheggio, sulle macchine, sui muretti laterali alla strada, era un vero e proprio campo di battaglia risultato della movida notturna con, bottiglie di vetro abbandonate, bicchieri di plastica, cartacce, mascherine gettate a terra, cartelli divelti e sporcizia ovunque”.

“Nelle ore notturne – spiega – gli schiamazzi e la musica proveniente dalla strada e dai locali ivi esistenti mettono a dura prova la pazienza ed il riposo dei residenti. Chi deve vigilare su questo? Cosa è stato fatto nonostante le lamentele? Nulla. Come consiglieri di ninoranza ci siamo attivati tempestivamente effettuando anche un sopralluogo sul posto che ha permesso di accertare la situazione di degrado esistente. Immediatamente il capogruppo ha segnalato al sindaco la situazione con il seguente messaggio: “Buongiorno. Tante persone si sono lamentate per il degrado sul Fosso. Questa mattina sono andato a vedere ed effettivamente è un campo di battaglia..bicchieri e bottiglie abbandonati sul piazzale.. sulle macchine..,. sul muro… cartelli divelti eccetera. Non ho mai visto Barga in queste condizioni… Sicuramente si tratta di episodi che evidenziano inciviltà diffusa ma mancano i controlli adeguati per correggere e se necessario reprimere questi comportamenti antisociali in un periodo delicato come questo dove la pulizia e il decoro dovrebbero occupare il primo posto della scala di certi valori…un cattivo biglietto da visita per i turisti che arrivano a Barga. Serve un intervento urgente per la pulizia e la sistemazione della segnaletica… Scusami ma sono davvero “incazzato” per questa situazione che va avanti da tempo. Bisogna convocare anche i gestori dei locali perché sono corresponsabili di quello che succede… Buona domenica”.

“Questa situazione di degrado dovuta all’inciviltà di pochi – conclude la nota – unita al degrado del paese dovuto alla mancata manutenzione e cura dei beni comuni, cosa che da anni continuiamo a denunciare, ha portato Barga ad un degrado totale. Tutta l’estate in condizioni mai viste prima (parchi non curati, sfalcio dell’erba non eseguito regolarmente, panchine degradate e sporche, marciapiedi e strade con buche pericolose e piante poco stabili lungo le vie di comunicazione, acqua non regimata, cantieri aperti da anni e lavori mai finiti). Questa è Barga ora e non parliamo delle frazioni… Di chi è la colpa? Pascoli disse “Piccolo il miom grande il nostro” ma ora si rivolta nella tomba perché tutto è cambiato “Grande il mio piccolo il nostro” questo è la nuova frase del Pascoli, perché ormai si coltivano più gli interessi personali che quelli della nostra città… Beni comuni, beni di nessuno“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.