Incendio all’ex Alce, chiuse per due giorni le scuole a Bagni di Lucca

Il provvedimento di tenere chiuse porte e finestre non avrebbe consentito il rispetto delle norme anti virus negli istituti

Appena riaperte e già “sbarrate” per cause indipendenti dalla volontà di dirigenti e amministratori. Scuole chiuse per due giorni – domani (17 settembre) e venerdì 18 – in tutto il comune di Bagni di Lucca dopo l’incendio che si è sviluppato ieri all’ex Alce di Fornoli. Lo ha deciso, con un’ordinanza, il sindaco di Bagni di Lucca Paolo Michelini.

Il motivo è da ricercare nel fatto che l’incendio ha spinto l’amministrazione a raccomandare di mantenere chiuse porte e finestre a causa dei fumi sprigionati nel rogo. Ma questo significherebbe, per le scuole, non rispettare le disposizioni anti coronavirus, come ha evidenziato il dirigente scolastico.

Così è stato deciso di chiudere per due giorni la scuola dell’infanzia e la primaria di Fornoli e il nido privato di via Tovani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.