Suona la prima campanella in Valle, i sindaci: “La scuola è una priorità, prepara alla vita”

Gli alunni rientrano in classe: "Una ripartenza diversa, abbiamo lavorato per garantire la didattica in sicurezza"

Dopo il lockdown e la didattica a distanza, gli alunni di Mediavalle e Garfagnana finalmente tornano a scuola. Oggi (14 settembre) anche negli istituti della Valle è suonata la prima campanella. Per l’occasione, in un momento dove non mancano preoccupazioni e incertezze, i sindaci hanno scritto un messaggio ai bimbi, le famiglie e tutto il personale scolastico.

“Ci siamo, oggi è il primo giorno di scuola – il messaggio del sindaco di Borgo a Mozzano Patrizio Andreuccetti -. Sarà diverso, forse non semplice, ma sarà comunque emozionante. Il nostro impegno, ogni giorno in prima linea, è quello di lavorare affinché i bambini, i ragazzi, gli insegnanti e tutto il personale scolastico, le nostre famiglie, possano vivere la didattica in sicurezza, potendo godere a pieno di un servizio fondamentale. La scuola prepara alla vita, è già di per sé vita piena. Stamattina, con l'assessore Zanotti, facciamo un giro tra i nostri plessi per salutare e mostrare la dovuta vicinanza. Buon inizio anno scolastico a tutte ed a tutti”.

Inaugurazione nuova scuola elementare a Borgo a Mozzano

Un in bocca al lupo da parte del sindaco di Pescaglia Andrea Bonfanti: “Si comincia. Da stamani ricominciano le scuole. Ci saranno delle regole da seguire, i nostri bambini saranno chiamati a dimostrare nuove responsabilità. Insieme all'Istituto comprensivo abbiamo lavorato tutta l'estate perché oggi si potesse ripartire in sicurezza. Certamente ci saranno meccanismi da rodare e situazioni da calibrare ma l'impegno è stato e sarà massimo perché tutto vada nel migliore dei modi. La scuola sarà sempre una nostra priorità. In bocca al lupo a bambini, insegnanti, personale non docente. E in bocca al lupo anche a tutti noi!”.

Il sindaco di Barga, Caterina Campani, ha lanciato un augurio ai ragazzi tramite un video: “Sappiamo quanto siano stati difficili questi mesi per voi e per le vostre famiglie. Mesi difficili che vi hanno tenuto lontani dalle vostre classi e dai vostri compagni. Adesso ripartiamo, cerchiamo di farlo nella massima sicurezza, l’impegno per organizzare tutto è stato tanto. Sarà una partenza diversa, soprattutto negli ingressi e nel distanziamento. Cerchiamolo di farlo con gioia e serenità, ma anche un pizzico di responsabilità. Un augurio a tutti”.

A Coreglia, il candidato sindaco Marco Remaschi ha voluto lasciare un messaggio agli studenti e ai genitori tramite un post sui social.

Care ragazze, cari ragazzi,
cari genitori,

domani si ricomincia. Ricomincia la scuola ed è sempre una grande emozione...

Pubblicato da Marco Remaschi su Domenica 13 settembre 2020

A Bagni di Lucca a scrivere una lettera a bambini e genitori è il dirigente scolastico Francesco Feola: “Insieme a tutto il personale e al responsabile del servizio di prevenzione e protezione del nostro istituto abbiamo messo in atto alcune misure organizzative che consentiranno una ripresa della scuola in sicurezza. Abbiamo diviso la scuola in settori, in modo da evitare per quanto possibile, in presenza di un caso di positività al Covid-19, la chiusura di tutto l’istituto; abbiamo acquistato apparecchiature per migliorare l’igienizzazione e la sanificazione della scuola; abbiamo messo a punto un sistema di comunicazione tra aule e postazioni dei collaboratori scolastici che consentirà a insegnanti e collaboratori scolastici di interagire più efficacemente. Non solo: nella didattica ci sarà ancora più spazio per l’educazione alla salute e alla cittadinanza, per fare in modo che i nostri bambini e ragazzi mettano in atto comportamenti sempre più consapevoli; nell’organizzazione della giornata ci saranno più momenti di pausa, per consentire, oltre che l’aerazione dei locali, la possibilità per gli alunni di muoversi maggiormente”.

“Per rispettare queste misure, però – prosegue il dirigente -, abbiamo dovuto rinunciare a tutto ciò che comporti la commistione di alunni appartenenti a classi differenti, ad esempio il servizio prescuola e quello postscuola in caso di termine anticipato delle lezioni, come accadeva durante l’orario provvisorio. Sappiamo che tutto ciò creerà dei disagi, ma l’obiettivo prioritario è far sì che la scuola sia un posto sicuro per gli alunni e per chi ci lavora, oltre che per le loro famiglie. Sappiamo anche che le misure adottate andranno provate sul campo, ed eventualmente modificate. Vi chiediamo perciò la massima collaborazione, sia nel seguire quanto prescritto, sia nel presentare tramite i vostri rappresentanti proposte di miglioramento. Sono sicuro del fatto che, se ognuno farà la sua parte, insieme riusciremo a superare le difficoltà legate a questa situazione di emergenza. Buon anno a tutti”.

Per tutte le informazioni su mensa e trasporti a Bagni di Lucca clicca qui.

Il sindaco di Gallicano David Saisi sottolinea l’importanza della scuola: “Ci siamo! Dopo tanti mesi le nostre scuole riapriranno oggi le loro porte. È questo un giorno di grande gioia per tutti: sentir risuonare l'allegria di un gruppo di bambini che varcano le soglie della scuola era una sensazione che mancava da troppo tempo. Quelli che ci aspettano sono mesi molto particolari, lo sappiamo. Allo stesso tempo abbiamo sempre sostenuto con forza l'importanza di fare comunità, di essere cittadini uniti e coesi e, mai come in questo periodo storico dobbiamo dimostrare di esserlo. Sarà questo, infatti, un anno scolastico in continuo divenire che dipenderà nella sua evoluzione dal comportamento di ognuno di noi. Che ci siano da guida responsabilità sociale, flessibilità ed anche una buona dose di pazienza. I tempi che corrono ci impongono grande propensione al continuo cambiamento ma abbiamo dato prova, nel nostro piccolo, in questi mesi passati di avere una grande forza e un grande rispetto per le regole”.

“Un grande augurio quindi a tutti i nostri ragazzi che si incontreranno di nuovo o per la prima volta – prosegue Saisi -. Nella scuola si cresce, ci si incontra, si sviluppano cultura, affetti, solidarietà, conoscenza reciproca. Si sperimenta la vita di comunità, il senso civico. Tutto questo sarà in qualche modo frenato, è evidente. Speriamo di poter ritornare al più presto a scambiarci quegli abbracci che tanto fanno bene dopo un bisticcio, quando si incontra un amico, quando con gioia si corre incontro alla propria insegnante. Un grande in bocca al lupo alla dirigente dottoressa Mancuso, ai docenti tutti ed a tutto il personale non docente che si trovano quest'anno a sperimentare ogni giorno una scuola completamente nuova e diversa, per la quale si sono spesi tanto durante tutta l'estate. Buon anno scolastico a tutti!”.

A Castelnuovo un augurio per l’inizio delle scuole dal presidente del consiglio comunale Francolino Bondi.

Bondi: “Scuole, una ripresa che necessita adattamento”

A Castelnuovo, come sottolinea Chiara Bechelli, tutto si è svolto regolarmente e non sono emerse particolari criticità.

Scuola rinnovata per i piccoli alunni di Fosciandora: “Questa mattina anche a Fosciandora i bambini della scuola materna entreranno in classe. A loro gli auguri dell’amministrazione comunale. Inoltre, grazie ad un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, troveranno alcuni lavori di manutenzione straordinaria portati a termine. Come la nuova copertura e altri, quali il cambio di alcuni avvolgibili guasti e la tinteggiatura esterna, che verranno eseguiti senza comportare fastidio per i bambini. Poi, per adeguarci alle nuove disposizioni, grazie a fondi del Ministero coofinanziati dall’amministrazione, troveranno all’interno nuovi banchini e sedie di diversi colori. Ancora in bocca al lupo a tutti i bambini, ai loro genitori e a tutto il personale scolastico!”.

Scuola Fosciandora

Un plesso scolastico nuovo anche per gli alunni di Castiglione di Garfagnana, con l’amministrazione che ha augurato un buon inizio di anno scolastico agli alunni con una citazione di Diogene: “Le fondamenta di ogni Stato sono l’istruzione dei suoi giovani”.

Nuova e sicura, inaugurata la scuola di Castiglione di Garfagnana

Anche i ragazzi di Camporgiano tornano in aula: “È inutile negarlo: oggi inizia un anno scolastico assolutamente eccezionale sia per importanza, che per complessità - le parole del sindaco Francesco Pifferi -. L'amministrazione comunale di Camporgiano, che da sempre ha posto la scuola, come comunità educante nella quale si decide il livello di civiltà e si forma la coscienza di un popolo, al centro dei propri pensieri e delle proprie azioni, profonderà ogni energia per accompagnare, in questo difficile, ma affascinante percorso didattico e formativo, gli studenti e le loro famiglie, gli insegnanti ed il personale non docente".

Il sindaco si unisce alla riflessione fatta dalla professoressa Luisa Fazzini: "Vi siete chiesti, tra una polemica e l'altra sulla scuola, sulle singole scuole, cosa significhi ricominciare? Quale sia la tensione lavorativa ed emotiva del personale scolastico docente e non mentre prepara le novità didattiche adeguate al momento, mentre si allestiscono le aule? Vi siete chiesti cosa si provi ad attaccare i cartelli delle misure anti Covid, nel posizionare i disinfettanti, nell'analizzare i piani di entrata e di uscita, nel decidere le modalità della ricreazione? Vi siete chiesti cosa significhi trasformare uno spazio libero e creativo in un luogo ad alta sicurezza? Dovreste sentire cosa si prova dentro, fare silenzio per qualche secondo di fronte a quello che il grande popolo della scuola, dagli studenti ai docenti, ai dirigenti, al personale Ata sta per avviare: il primo grande necessariamente imperfetto esperimento di vita collettiva di una società che comunque continua a istruire i suoi figli. Perché la perfezione non è nel non sbagliare. Ma nell'andare avanti comunque. Fate un po' di silenzio e cominciate a tifare per la più grande squadra nazionale che sia mai scesa in campo. E augurate a tutti noi di vincere la sfida".

Una ripartenza in sicurezza a Minucciano, dove l'amministrazione donerà 3 mascherine lavabili a ciascun alunno.

Riaprono le scuole ma le mascherine non sono ancora arrivate: Minucciano ne consegna 3 lavabili per ciascun alunno

Sempre sul tema della scuola, ieri (13 settembre) anche il presidente della Provincia Luca Menesini ha scritto un messaggio ai cittadini.

Riaprono le scuole, ma in alcune i lavori sono da completare. Menesini: “Tutti gli istituti adeguati alle norme antivirus”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.