Cartelli sui monti di Bagni di Lucca: “Rispetto per la natura, non asportare fiori”

I messaggi sul sentiero degli avi: "Prima di scattare foto ai pastori chiedete il permesso"

Cartelli per richiamare i cittadini al rispetto della natura e del luogo. È questa l’iniziativa mossa sul Sentiero degli Avi, un nuovo percorso Cai verso il Monte Coronato. Un luogo magico, un anello di circa 12 chilometri che permette, con partenza e arrivo dal paese di Montefegatesi, di raggiungere la vetta del Coronato. La dedica agli avi vuole essere un omaggio alle genti che hanno fatto la storia di questi luoghi straordinari

Un nuovo sentiero del Cai sul monte Coronato dedicato agli avi

“Si prega di non asportare piante e fiori”, “Zona contadina e di pastorizia, portare rispetto”: così recitano i nuovi cartelli.

Le associazioni richiamano i visitatori al rispetto: “Non dovrebbe essercene bisogno ma meglio essere sicuri – si specifica nella pagina social del sentiero -. Non si raccolgono fiori. Si tengono i nostri amici a quattro zampe al guinzaglio quando siamo in prossimità delle greggi al pascolo. Se poi avete buon senso prima di scattare foto ai pastori gli chiedete il permesso“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.