Lucca-Aulla, Pellegrinotti e Simonetti: “Bene lo stimolo alla Regione da Unione Comuni”

I due esponenti leghisti: "Sia valutato in maniera valida ed usufruibile il servizio bus sostitutivo"

Il commissario della Lega Mediavalle e Garfagnana, Luigi Pellegrinotti e Damiano Simonetti, responsabile delle relazioni esterne, commentano la decisione dell’Unione dei Comuni Mediavalle di intervenire in Regione per sollecitare affinché si occupi di ripristinare, ed eventualmente aggiungere alcune corse, alla tratta Lucca-Aulla.

“Esprimiamo soddisfazione come gruppo politico – dice il commissario Pellegrinotti – dopo aver sollevato l’attenzione degli enti deputati alla viglianza e controllo sulla questione Tratta Lucca-Aulla. Già in passato avevamo chiesto che avvenisse questo incontro tra i vari enti locali e regionali con Rfi e Trenitalia, ribadendolo pochi giorni fa e pubblicando qui un articolo con le varie richieste che ci erano pervenute da molti pendolari, ormai sfiniti da anni di disagi dovuti ad un sempre impoverimento del servizio ferroviario su questa tratta. Una tratta ormai abbandonata, che non è più un servizio valido e puntuale, com’era nel passato, punto di riferimento per l’intera valle sia di attività lavorative, turistiche e ricreative”.

Il commissario leghista chiede anche che “nel pacchetto di integrazioni all’offerta economica, sia valutato in maniera valida ed usufruibile il servizio bus sostitutivo, cercando di implementare, dove possibile, le fermate che il treno normalmente effettua durante la sua corsa, con quelle del bus, per rendere il tutto più allineato con le esigenze dei pendolari e sia per la diversa conformazione geografica che il territorio della Garfagnana e Mediavalle ha con sé”.

“La Lega Salvini premier Mediavalle e Garfagnana sicuramente controllerà e viglilerà su l’efficacia della proposta avanzata dall’Unione dei comuni mettendosi a disposizione di tutti quanti vogliano esprimere il loro parere su questa nuova offerta commerciale presentata da Rfi – conclude il commissario – pronti poi a prendere iniziative sia sul territorio e sia con gli enti deputati, qualora l’offerta non venisse incontro alle vere esigenze dei pendolari e del territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.