Barga diventa il regno del take away con il progetto ‘Mangiaggiro’

Tavoli, sedie e materiale per la sanificazione in vari luoghi del centro per consumare il cibo da asporto

Da giovedì (2 luglio) partirà a Barga il progetto Mangiaggiro Take Away Barga nel centro storico. A ispirare l’iniziativa le nuove misure e le nuove abitudini, anche, per consumare i pasti, non più dentro ma fuori da locali, sia a casa sia all’aperto, utilizzando il servizio da asporto che molti bar e ristoranti stanno già da tempo  proponendo.

L’amministrazione comunale di Barga proprio per favorire il lavoro dei tanti locali barghigiani, dentro e fuori l’antico Castello, ha predisposto un progetto per ospitare tutti i consumatori di take away. Tre piazze di Barga Vecchia, l’Orto della Misericordia di piazza San Felice, la terrazza museo Stanze della Memoria ed i giardini Belvedere (conservatorio di Santa Elisabetta), saranno allestite con tavoli, sedie e materiale per la sanificazione, per ospitare coloro che vorranno consumare i pasti da asporto.

“Puntiamo molto sulla collaborazione e sul senso di responsabilità della gente – dice Maresa Andreotti, che si è occupata della realizzazione del progetto – In ogni piazza sarà ben visibile il regolamento a cui attenersi, ognuno dovrà sanificare il proprio tavolo e differenziare i rifiuti negli appositi contenitori, con massimo rispetto dell’ambiente. Ma ci pare una bella idea per venire incontro alla nuova tendenza del mangiare all’aperto, scaturita dall’emergenza sanitaria e al tempo stesso, per dare supporto  alle nostre attività”.

Il sindaco Caterina Campani e la consigliera Andreotti a nome dell’amministrazione comunale ci tengono a ringraziare tutti coloro che hanno collaborato ad allestire ed abbellire le piazze: Arciconfraternita di Misericordia, ProLoco di Filecchio e le Donne di Barga e tutti gli esercenti che hanno volentieri sposato l’idea.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.