Manutenzioni straordinarie al Magri, ok al progetto

La scuola sarà messa a norma dal punto di vista sismico

Passi avanti per i lavori di adeguamento sismico e manutenzione straordinaria dell’edificio che accoglie l’Istituto Magri di Barga.

La Provincia, infatti, in questi giorni ha approvato il progetto esecutivo che prevede un investimento di 380mila euro per rendere più sicuro il plesso scolastico a seguito delle indagini geologiche che sono state effettuate sulla parte strutturale dell’edificio.

I prossimo passaggi, adesso, saranno quelli dell’indizione della gara di appalto prevista a luglio e l’apertura del cantiere programmata per fine agosto, inizio settembre.

Il progetto prevede la realizzazione di strutture esterne (contrafforti e pareti) fondate su micropali e realizzate in calcestruzzo armato per quanto riguarda l’adeguamento alle più recenti norme antisismiche e, contestualmente, anche opere di abbattimento delle barriere architettoniche nella porzione di edificio precedentemente ampliata negli anni ’80. Inoltre, il vano scale è stato predisposto per l’installazione di un ascensore da effettuare in una fase successiva.

Dei 380 mila euro circa di investimento, 260mila euro provengono da fondo regionale per l’antisismica nell’edilizia scolastica, 70mila dalle casse della Provincia e 50mila resi disponibili dal Comune di Barga.

La durata prevista dell’intervento in base al capitolato d’appalto è di 150 giorni lavorativi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.