Danni da cinipide, Fratelli d’Italia presenta interrogazione in Regione

Marcheschi: "Settore in ginocchio, servono misure di sostegno"

Cinipide del castagno, interviene anche il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Paolo Marcheschi.

“I castanicoltori della Media Valle e della Garfagnana – dice – hanno da tempo lanciato l’allarme relativo al problema del cinipide e al mercato legato alla castanicoltura. La filiera del castagno è andata in crisi, aggravata quest’anno dalla sofferenza economica in atto in seguito all’emergenza Covid-19. Ho presentato un’interrogazione alla giunta regionale per sapere cosa intenda fare la Regione Toscana per risolvere la situazione e a che punto è il lancio del torymus sinensis, antagonista naturale del cinipide, che viene immesso nell’ambiente per contrastare l’azione del parassita detto anche vespa del castagno. Ho chiesto anche alla Regione si intende mettere in campo misure di sostegno per il settore della castanicoltura, messo in ginocchio anche dalla crisi economica dovuta al coronavirus”.

“Il problema del cinipide – dichiara Manuele Domenici, coordinatore comunale di Fdi del comune di Bagni di Lucca – è molto esteso sul nostro territorio. Abbiamo documentazioni fotografiche e testimonianze dei castanicoltori dove viene dimostrato il peggioramento netto negli ultimi anni a differenza di quanto affermato questi giorni dall’assessore Remaschi. I consiglieri comunali di opposizione Gemignani e Lucchesi del gruppo Un futuro per Bagni di Lucca hanno presentato anche loro, con il nostro appoggio, un’interpellanza da discutere nel prossimo consiglio comunale per avere delucidazioni, chiarimenti e cosa propongono in merito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.