Orgoglio Comune: “Ingiustificabile aumento della Tefa votato dalla Provincia”

L'opposizione al sindaco Andreuccetti: "Ci dispiace che abbia respinto la proposta di sospensione del centrodestra"

Il gruppo di opposizione di Borgo a Mozzano Orgoglio Comune chiede lumi sul voto in consiglio provinciale sull’aumento della Tefa (tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali) che, come previsto dal decreto fiscale collegato alla legge finanziaria subisce un incremento tariffario dal 4% al 5% per tutte le province.

“In assenza di una diversa deliberazione consiliare da comunicare all’agenzia delle entrate entro il 28 febbraio – dice Orgoglio Comune – lo stesso è divenuto efficace anche per la nostra provincia e di conseguenza anche per il territorio di Borgo a Mozzano. Crediamo, che in questo periodo di emergenza Covid-19 tale atto non sia giustificabile. Le imprese e  i cittadini non hanno bisogno di pagare ulteriori tasse”.

Orgoglio Comune si scaglia contro il sindaco Andreuccetti, che siede in consiglio provinciale: “Ci sembra una scelta sbagliata da parte dell’ente provinciale – dice il gruppo – e ci dispiace apprendere che il nostro sindaco abbia respinto la proposta dell’opposizione che chiedeva di non applicare l’aumento, considerando anche l’impegno profuso a livello comunale, di aiutare le imprese e le famiglie con una raccolta fondi e con uno stanziamento di 25mila euro dal bilancio. Avremmo preferito, inoltre, fosse presa in considerazione l’idea di una riduzione significativa di questa per gli anni 2021 e 2022“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.