Quantcast

Coreglia, scatta l’obbligo delle mascherine. Torre di Ghivizzano illuminata con tricolore

Il sindaco Amadei: "Dobbiamo restare uniti per sconfiggere il virus"

Emergenza coronavirus, il sindaco di Coreglia Antelminelli Valerio Amadei, ricordando come la distribuzione delle mascherine sia stata completata, avverte tutti i cittadini che in base all’ordinanza del presidente della Regione Toscana, da oggi (11 aprile), l’uso delle stesse nei luoghi pubblici o in luoghi privati aperti al pubblico è divenuta obbligatoria.

“Questo momento difficile – ha dichiarato Amadei – sta mettendo alla prova la nostra pazienza e sta creando notevoli disagi ai cittadini e alle attività produttive del territorio. Eppure dobbiamo avere la forza di resistere perché tutte queste misure sono strettamente necessarie per la nostra sicurezza”.

“Chiedo a tutti i cittadini di stare a casa nei giorni di Pasqua e Pasquetta per rispettare l’obbligo imposto dalla normativa vigente. Controlli delle forze dell’ordine saranno effettuati lungo tutte le nostre strade in entrambi i giorni per scoraggiare qualche incosciente che volesse avventurarsi in passeggiate o scampagnate varie. Questo è il momento in cui più che mai dobbiamo dimostrarci determinati nello sconfiggere questa terribile malattia e per farlo dobbiamo essere tutti più uniti che mai: amministrazione comunale, cittadini, mondo produttivo e associazioni di volontariato”.

“Per questo ho deciso – prosegue il sindaco – , in collaborazione con la ditta Idea Luce srl che ringrazio pubblicamente, di illuminare con i colori della nostra amata bandiera nazionale la torre di Castruccio Castracani di Ghivizzano. Per simboleggiare idealmente, ai cittadini e alle auto in transito sul fondovalle, come la comunità coreglina sia unita e compatta in questo momento cruciale della propria esistenza. Approfitto dell’occasione per augurare a tutti voi e ai vostri cari i miei migliori auguri di buona Pasqua”.

Per chi fosse rimasto sprovvisto o non fosse stato in casa al momento della distribuzione si ricordano i numeri da contattare nelle rispettive frazioni: misericordia di Piano di Coreglia (per le frazioni di Coreglia e Piano di Coreglia) 3467131861; Croce Verde (per le frazioni di Gromignana, Lucignana, Vitiana e Tereglio) 3386626887; Associazione nazionale carabinieri (per le frazioni di Ghivizzano e Calavorno) 3476526626.

Questa suddivisione territoriale è stata mantenuta, per non ingenerare confusione nei cittadini, anche per la distribuzione dei buoni alimentari per chi ne avesse diritto, che ricordiamo potranno essere utilizzati presso gli esercizi commerciali che hanno dato disponibilità ad accettare i buoni alimentari.

Inoltre dopo la pausa pasquale verranno forniti maggiori dettagli per accedere ai contributi per i canoni di locazione.

Al momento, per questo aspetto o per altri, si invita a consultare il sito ufficiale del nostro comune www.comune.coreglia.lu.it

Si ricorda altresì che con un’ordinanza del sindaco tutti gli esercizi commerciali dovranno rimanere chiusi nelle giornate di domani e lunedì (12 e 13 aprile), con la sola deroga a favore di rivendite di giornali, farmacie, parafarmacie, e fatta salva, nel rispetto della vigente legislazione emergenziale, la sola vendita a domicilio, esclusivamente mediante prenotazione on line o telefonica di generi alimentari e beni di prima necessità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.