Bagni di Lucca, appello al rispetto delle regole: “Più controlli”

Nessun nuovo caso di coronavirus in paese ma il sindaco Michelini invita a non abbassare la guardia

Bagni di Lucca, nessun nuovo caso di coronavirus. Ma il sindaco Paolo Michelini fa un appello ai cittadini del comune. 

“Sono oltre venti giorni che combattiamo da casa questa battaglia contro un nemico invisibile – dice – ma molto potente. Il nostro impegno si sta dimostrando valido e come ci consigliano gli esperti è l’unico in grado di dare risultati positivi. Vorrei esortarvi a continuare a rispettare le disposizioni che ci hanno dato, rimaniamo in casa ed usciamo il meno possibile. È importantissimo ridurre il contatto sociale. Si avvicinano le feste pasquali, che per tradizione portano a riunirsi in famiglia e tra famiglie. Quest’anno dobbiamo pensare diversamente. Passiamo le feste in famiglia ma intendendo famiglia stretta convivente”.

“Purtroppo – dice Michelini – mi vengono segnalate anche nel nostro comune violazioni ai decreti governativi ed anch’io ho avuto modo di riscontrarlo vedendo un aumento della circolazione di auto e pedoni. È vero. Sono belle giornate, è difficile resistere ma dobbiamo essere più forti della nostra voglia di uscire. È giusto portare fuori il cane, è giusto far prendere una boccata d’aria ai nostri figli, ma si può fare nei pressi di casa. Ricordo che i parchi sono chiusi per decreto, quindi non è possibile l’accesso. Ogni comportamento virtuoso che teniamo adesso è un giorno di meno che ci riavvicina alla normalità. Ho chiesto alle forze dell’ordine di intensificare il loro lavoro per aumentare i controlli. È un lavoro importante per tutta la comunità, sono le sentinelle della difesa della nostra salute. Un grazie a tutti loro”.

”Ci sono tante persone in campo – prosegue – oltre a chi tutela la nostra salute, e mi riferisco a medici ed infermieri che sono in prima linea, tutte quelle attività che stanno lavorando, producendo, assicurando a tutti noi la giornaliera fornitura degli alimenti e medicine necessari ad andare avanti, a volontari del soccorso e dell’assistenza che sono in campo con il massimo impegno giornaliero, subendo tutti anche e comunque un possibile rischio per la propria salute. Rispettare le regole lo dobbiamo anche per il rispetto di tutte queste persone che con altruismo lavorano per noi”.

”Oggi ho avuto comunicazione dal presidente della Regione Toscana – prosegue – che emetterà un’ordinanza con la quale imporrà l’uso di mascherine per tutti nei luoghi pubblici ed esercizi commerciali. La Regione stessa ne metterà in distribuzione, attraverso i comuni, 10 milioni di mascherine ed altrettante sono in ordine. A breve saranno consegnate a tutta la popolazione. La validità dell’ordinanza avrà efficacia dal momento che il Comune avrà terminato la distribuzione a tutti i cittadini. Tutelarsi quando usciamo è importante per noi e per gli altri“.

“Ricordo – spiega ancora Michelini – che il Comune ha attivato il rilascio dei buoni alimentari con i fondi erogati dal governo e nei prossimi giorni saranno usufruibili. Per le attività commerciali ed artigianali presenti sul territorio ed in particolare per quelli che hanno dovuto interrompere la loro attività e sono preoccupati per la loro ripresa, l’amministrazione comunale ha già messo in campo alcune iniziative relativi al pagamento di imposte e tasse. Abbiamo aperto un conto corrente per eventuali contributi (Iban: IT66N 0103070091000001067962 / Intestazione: Comune di Bagni di Lucca – Donazioni Covid 19) e stanziato un primo importo di 5mila euro. Il sindaco e la giunta hanno inoltre contribuito con mille euro derivanti dalle loro indennità“.

Il dopo emergenza – conclude – sarà duro e la ripresa difficile per tutti. Invito, chi può, a donare per risollevare la nostra economia e far ripartire tutte le attività presenti sul nostro territorio. Tutti insieme ce la faremo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.