Positivi o in quarantena, cambiano le modalità di conferimento rifiuti

Nuove regole per garantire la sicurezza degli operatori di Sistema Ambiente

Gli operatori di Sistema Ambiente sono impegnati in prima linea per gestire e portare avanti il servizio di raccolta dei rifiuti e di igiene urbana. L’emergenza Covid-19 necessita però di una serie di accorgimenti che i cittadini devono necessariamente adottare per la loro sicurezza e quella dei dipendenti dell’azienda.

In particolare, le persone che si trovano in stato di quarantena obbligatoria, ma non sono positivi, devono utilizzare due o tre sacchetti resistenti (uno dentro l’altro) in cui gettare i rifiuti indifferenziati, possibilmente utilizzando un contenitore a pedale nel quale conferire il sacchetto.

Devono inoltre indossare i guanti monouso nel momento in cui chiudono i sacchetti, senza schiacciarli con le mani, ma utilizzando i lacci o il nastro adesivo. Infine, una volta chiusi, il cittadino può gettare i guanti usati in nuovi sacchetti per il successivo conferimento.

Chi invece è positivo a casa (e i rispettivi familiari in quarantena obbligatoria), non deve più differenziare i rifiuti, ma getta tutto nel sacco dell’indifferenziato. Anche qui, comunque, occorre utilizzare due o tre sacchetti, possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale. Tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziato), vanno gettati nello stesso contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata. Qui vanno conferiti anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guanti e i teli monouso. I rifiuti vanno conferiti con i guanti monouso, i sacchetti vanno chiusi bene senza schiacciarli con le mani e una volta chiusi i guanti vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata. Gli animali domestici non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti dei rifiuti. In generale, comunque, chi è positivo, a Lucca (centro e periferia) e in tutti gli altri Comuni dove opera Sistema Ambiente, verrà contattato direttamente dall’azienda per spiegare e concordare le modalità di conferimento e di ritiro.

Anche per i Garby e le isole interrate del centro storico sono state prese tutte le precauzioni necessarie: il nuovo sistema di raccolta differenziata è ufficialmente entrato in funzione e i cittadini lo stanno utilizzando regolarmente. Ad oggi, a oltre due settimane dalla sua attivazione, Garby non ha registrato intoppi, nonostante le circostanze complesse. Da lunedì scorso, inoltre, è stato dato l’addio ufficiale alla raccolta filo-strada: mai più sacchetti fuori dalla porta.

Per garantire un utilizzo sicuro e pulito, Sistema Ambiente invita i cittadini a lavarsi bene le mani prima e dopo aver conferito la spazzatura e indossare, se possibile, guanti usa e getta, sia in centro storico sia in periferia. I Garby e le isole interrate, inoltre, vengono quotidianamente puliti e sanificati. Gli operatori di Sistema Ambiente, infine, sono dotati di tute, guanti e mascherine e tutti i mezzi e gli strumenti utilizzati sono puliti con regolarità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.