Economia circolare, al convegno a Prato presente la Kme

Al museo del tessuto interverrà anche Francesco Giubilei

Ci sarà anche Francesco Giubilei della Kme al convegno a Prato sull’economia circolare. Creare opportunità di lavoro con l’economia circolare è possibile? Quale sono le aziende che sfruttano questo nuovo settore? Cosa è l’economia circolare e come può cambiare il nostro approccio alla sostenibilità ambientale e allo stesso tempo essere un trampolino di lancio per il mondo del lavoro? Sono solo alcune domande che ai agganciano al tema economia circolare di cui spesso sentiamo parlare senza sapere esattamente cosa è.

Il convegno – organizzato della Uil Toscana in collaborazione con il comune di Prato – vedrà alternarsi ospiti illustri a livello istituzionale, sindacale e provenienti dal mondo imprenditoriale direttamente impegnato in questo settore, e tenterà di tracciare un orizzonte con idee, proposte e testimonianze delle aziende che sono già dentro il sistema dell’economia circolare per capire gli sviluppi futuri. L’appuntamento è fissato a lunedì (17 febbraio) al museo del tessuto di via Puccetti dalle 9,30 alle 13,30.

Dopo i saluti del coordinatore della Uil di Prato, Rodolfo Zanieri, e l’introduzione ai lavori del segretario generale della Uil Toscana, Annalisa Nocentini, alla tavola rotonda, moderata dalla giornalista de La Nazione Monica Pieraccini, interverranno: Enrico Rossi, presidente della regione Toscana; Simona Bonafè, europarlmentare; Silvana Roseto, segreteria confederale Uil; Matteo Biffoni, sindaco di Prato; Alessio Marco Ranaldo, presidente Confindustria Toscana; Luca Giusti, Presidente Cciaa Prato; Leonardo Dondini, Delle Piane Cashmere; Matteo Mantellassi, Manteco; Francesco Giubilei, relazioni esterne Kme Italia Spa.

Convegno economia circolare Prato

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.