Bonaventuri campione d’Italia di calcio amputati foto

Da Bagni di Lucca a Lecce per una vittoria storica. L’Asd Nuova Montellabate di David Bonaventuri si è laureata oggi (2 novembre) campione d’Italia di calcio amputati. Si tratta del primo scudetto della storia del calcio amputati. Una grande gioia per tutta Bagni di Lucca: Bonaventuri si è aggiudicato la coppa vincendo la finale al comunale di San Donato contro il Vicenza per 1-0.

La partita è stata equilibrata fino agli ultimi minuti di gioco dove, per fallo in area di rigore, l’arbitro assegna un calcio di rigore che il giovane Lorenzo Marcantognini realizza freddamente, per l’1-0. Grande emozione per David Bonaventuri, che ha esultato su Facebook con un semplice Campioni d’Italiaaaa!!! In queste ore si stanno moltiplicando i messaggi di affetto e congratulazioni per il campione di Bagni di Lucca, che adesso si gode la coppa. Dopo le premiazioni, il Presidente Fispes Sandrino Porru celebra così la giornata storica del calcio amputati: “Oggi lo sport ha vinto. È una grande soddisfazione vedere la realizzazione di questo primo campionato ed un livello tecnico crescente da parte di tutte le squadre. Ho visto un fair play incredibile in campo, un grande rispetto delle regole e la giusta cattiveria. La coppa più importante però la vince tutto il movimento, con un numero di atleti in crescita del 30% rispetto agli inizi e la partecipazione di quattro club di tutta Italia, espressione del nord, del centro e del sud”.

Le foto dei campioni d’Italia

Il gol decisivo della finale 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.