Orrido di Botri, soccorsi tre escursionisti

Intervento all’Orrido di Botri per la ricerca di tre escursionisti che, dopo aver intrapreso il percorso lungo, non sono tornati all’uscita nell’orario atteso. I carabinieri forestali, che gestiscono le visite all’Orrido, hanno a quel punto attivato la stazione di Lucca del Soccorso Alpino e speleologico che ha iniziato le ricerche. Allertata anche la centrale unica del 118.

I tre escursionisti all’Orrido di Botri sono stati raggiunti dalla squadra del Sast, entrata dall’ingresso turistico tra le piscine e la confluenza, alle 21 circa. Nel frattempo un’altra squadra con mute stava per entrare dal lato del Casentini per percorrere integralmente l’Orrido. Nessun problema sanitario per loro, solo stanchezza, tanto che usciranno autonomamente anche se accompagnati. Ci vorranno almeno altre due ore perché siano fuori.
I ragazzi sono originari di Camaiore, Viareggio e Lucca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.