Bonfanti lancia il progetto della Casa delle idee

“Un progetto ambizioso e allo stesso tempo innovativo, che doterà Pescaglia di una struttura di alto livello”: sono queste le parole del sindaco di Pescaglia Andrea Bonfanti, che annuncia il progetto della Casa delle idee. Un vero e proprio polo attrezzato con aule studio, scrivanie da affittare e uno sportello di consulenza per l’avvio di impresa ma anche un punto di servizi per i cittadini e spazi per mostre, corsi ed eventi aperti a tutti nonché attività dedicate alle popolazione più anziana. È questa la Casa delle idee che Andrea Bonfanti, se sarà rieletto sindaco di Pescaglia, realizzerà recuperando un immobile pubblico situato nel territorio comunale.

“Si tratta di un progetto ambizioso e allo stesso tempo innovativo, che doterà Pescaglia di una struttura di alto livello – spiega Andrea Bonfanti -. La Casa delle idee sarà un luogo che offrirà ai cittadini opportunità di crescita, con una particolare attenzione alla piccola impresa, alla cultura e ai servizi al cittadino. Vi saranno spazi per studiare e informarsi, aree per realizzare corsi comunali, allestire mostre ed eventi. La Casa delle idee sarà il luogo dove dare opportunità di partecipazione ai giovani, veri portatori di cambiamento, energie, esperienze, soggetti che sperimentano e che imparano sul campo. Dovrà quindi incentivare la nascita di nuove start-up, creando opportunità di accesso a finanziamenti e spazi dedicati al co-working con scrivanie e servizi condivisi da affittare. In collaborazione con le associazioni di categoria potrà ospitare anche uno sportello per le aziende e i privati che vogliono conoscere le opportunità di finanziamenti, magari grazie a fondi europei. Avrà anche spazi per attività dedicate alle persone più anziane, funzionando da centro di aggregazione. Infine potrà essere sede di uno sportello per i servizi ai cittadini, come la Bottega della salute, affiancandosi al punto di questo tipo già attivo nel Comune di Pescaglia e in attivazione a San Martino in Freddana”.
Andrea Bonfanti ha già chiaro come finanziare questo intervento: “Per reperire le risorse necessarie a realizzare la Casa delle idee adotteremo il metodo che in questi cinque anni ha permesso di realizzare molti interventi a Pescaglia, come quelli alle scuole – aggiunge Bonfanti -. Parteciperemo a bandi pubblici o, in alternativa, effettueremo un intervento di riqualificazione energetica attraverso il fondo Kyoto che ci permetterà, tramite il Gestore del conto termico, di recuperare risorse da reinvestire in altri lavori della struttura”.
“Vogliamo che Pescaglia nei prossimi 5 anni sia più che mai un territorio vivo – conclude Bonfanti -. Questo obiettivo vede uno dei capisaldi proprio nella Casa delle idee”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.