Quantcast

Bagni, Progetto chiede lumi su assunzioni a Base

“Sul lavoro legittimo non si scherza, i concorsi devono essere svolti nella massima trasparenza e coinvolgimento dei cittadini”. Così i consiglieri della lista civica Progetto Rinascimento per Bagni di Lucca in merito ad una procedura di gara avviata da Base Srl per l’assunzione a tempo determinato di un impiegato amministrativo. Su questa vicenda, di cui secondo gli esponenti di opposizione si sarebbe già svolto il colloquio finale, è stata depositata un’interpellanza firmata da Giulia Mariani e Massimo Betti.

 “Vorremmo sapere – si legge nel documento – se il sindaco, nonché socio unico dell’azienda sia stato informato dall’amministratore unico della necessità di indire questo bando di concorso, quali siano state le motivazioni e se vi sia stata una comunicazione scritta precedente”.
I due chiedono anche “le motivazioni per cui l’amministratore unico Riccardo Tocchini a modificato la parte relativa alla commissione di valutazione ed adesso sostituita con una commissione interna presieduta dallo stesso amministratore unico. Chiediamo se il socio unico abbia chiesto maggiori delucidazioni e per quale motivo abbia condiviso tale scelta, che in qualche modo interviene sulla trasparenza del concorso”. 
In conclusione, Betti e Mariani chiedono anche le “motivazioni per cui l’amministratore unico e l’amministrazione comunale non si siano attivati nel diffondere adeguatamente il bando, come è stato fatto per il concorso di selezione degli operai. Tale mancata diffusione, limitata ad una remota pagina del sito della società è la motivazione dell’esiguo numero di candidature: solamente due, per una posizione lavorativa con limitate barriere di entrata (diploma di scuola secondaria), quando in tutto il comune il problema della domanda di lavoro è un tema prioritario e all’ordine del giorno”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.