Bagni, proseguono i lavori alle piscine di Villa Ada

Passi avanti sui lavori di ristrutturazione delle piscine di Villa Ada di Bagni di Lucca. Un vero e proprio tour de force da parte dell’amministrazione e della ditta appaltatrice, che ha assicurato che le piscine riapriranno entro il 15 luglio. La gara per l’affidamento dei lavori, svolta sul sistema informatico Start della Regione Toscana, ricordiamo che è stata aggiudicata dalla ditta dei fratelli Masotti di Camporgiano.

 

Fiducioso l’assessore Carlo Giambastiani: “I lavori alle piscine stanno proseguendo senza sosta – le parole dell’assessore -. Interventi che sono andati incontro a diverse difficoltà, ma il direttore dei lavori ci ha rassicurato che entro il 15 luglio l’impianto verrà aperto. È stato fatto un vero e proprio lavoro radicale per riaprire nella stagione estiva: la ditta appaltatrice sta svolgendo un grandissimo lavoro, tanto di cappello. Questo è un intervento strepitoso, svolgere i lavori in soli due mesi è notevole. Ripeto, siamo fiduciosi: riaprire le piscine per la stagione estiva è fondamentale per l’economia locale e lo sviluppo turistico della nostra cittadina termale. Andiamo ad accontentare la cittadinanza e i turisti. Ho dedicato anima e cuore in questo progetto: i lavori sono stati radicali ed hanno riguardato tutte le tubazioni, l’impianto elettrico e gli spogliatoi. Ma gli interventi non finiranno a luglio: c’è ancora tanto da fare, soprattutto nella parte coperta”.
Un bando per la gestione estiva. L’impianto, dopo una lunga gestione da parte dell’Athletic Club Val di Serchio (poi diventata Cooperativa Sport e Turismo a.r.l.), è stato gestito a partire da luglio 2009 prima dalla Asd Aquae Piscine (da luglio 2009 a ottobre 2010 e nuovamente da aprile 2011 a settembre 2013), poi dal Circolo Nuoto Lucca (con gestione provvisoria da novembre 2013 a settembre 2014) ed infine dalla Asd Nuova Atomica Bagni di Lucca Terme (con gestione provvisoria da novembre 2014 fino a ottobre 2018). La gestione con la Nuova Atomica Bagni di Lucca Terme si è interrotta per unilaterale determinazione della Nuova Atomica: l’impianto natatorio di Villa Ada è stato chiuso con conseguente interruzione del servizio pubblico. Adesso l’ufficio tecnico ha aperto un bando per la gestione provvisoria della struttura. “L’amministrazione ha affidato all’ufficio tecnico l’apertura di un bando per la gestione dell’impianto natatorio di Villa Ada, limitatamente alle sole piscine scoperte e al bar – le parole dell’assessore Giambastiani -. Sarà una gestione provvisoria: le piscine infatti resteranno aperte dal 15 luglio a fine agosto. La struttura dovrà chiudere obbligatoriamente, dovranno essere eseguiti ulteriori lavori fondamentali”. “L’affidamento della gestione provvisoria dell’impianto – si legge nell’albo pretorio –, limitatamente alle sole piscine scoperte e al bar (quest’ultimo con possibilità di affidarlo in subconcessione), è per le stagioni estive 2018 (2 mesi) e 2019 (3mesi)“. Il bando è rivolto alle società e associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e federazioni sportive nazionali.
Il progetto. I lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza dell’impianto natatorio di Villa Ada, il cui progetto di fattibilità tecnica ed economica è stato approvato con deliberazione della giunta comunale in seduta del 19 febbraio, avranno un importo complessivo di 812mila euro, con una suddivisione degli interventi in 4 lotti funzionali. Nel 2018 sono previsti interventi per 181mila euro con finanziamento con mutuo con la cassa depositi e prestiti; nel 2019 sono previsti interventi per 456mila euro con finanziamento con il provento derivante dalla vendita di immobili e terreni; nel 2020 sono previsti interventi per 175mila euro con finanziamento con il provento derivante dalla vendita di immobili e terreni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.