Quantcast

Crocifisso, Gemignani e Lucchesi: Non facciamo crociate

I consiglieri comunali Claudio Gemignani e Lara Lucchesi, della lista Un futuro per Bagni di Lucca, replicano al loro concittadino Paolo Simoncini, che li aveva accusati di aver messo “mi piace” ad un commento – successivamente rimosso – postato sulla pagina Facebook di Gemignani, a sostegno della mozione pro-crocifisso nelle aule scolastiche e nella sala consiliare, presentata nei giorni scorsi dai due esponenti del centrodestra. Secondo Simoncini, in quel commento “si auspicava la cacciata da scuola di un bambino di differente religione che “se non si adegua” deve tornare “in silenzio” a casa propria. Il commento è stato poi rimosso da Gemignani, ma solo a seguito delle mie numerose sollecitazioni”.

Immediata la replica dei due consiglieri: “Il commento in questione non parlava assolutamente di minorenni. Nessuno ha mai parlato di bambini”, dicono Gemignani e Lucchesi. E a sostegno di quanto affermano, rendono noto il testo originale del commento oggetto di dibattito: Lo Stato è laico, la cultura è cattolica. Quindi caro musulmano siccome sei a casa mia, se il crocifisso non ti piace hai due ampie scelte: o ti adegui in silenzio o te ne torni da dove sei venuto. Non esiste proprio che io a casa mia modifico la mia vita per te.
“Ci siamo resi conto – proseguono i due consiglieri – che quel commento era eccessivo e abbiamo deciso di toglierlo, di nostra iniziativa, non perché ci è stato detto. Noi non facciamo crociate, portiamo avanti le nostre battaglie tranquillamente e a testa alta. Siamo semplicemente cattolici in politica, che sostengono i propri valori e i propri principi. Per il resto il testo della nostra mozione è scritto in modo chiaro, ed a quello è bene fare riferimento”.

Massimiliano Piagentini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.