Ghiviborgo ferma sul pari la corazzata Massese (1-1)

Ghiviborgo-Massese 1-1
GHIVIBORGO: Cannella, barretta, Bassano, Michelotti, Lecceti (6’pt Chelini), Diana, Marigliani (39’st Nottoli), Zagaglioni, Di Paola, Pagano (31’st Frati), Rubechini. A disp.: Leon, Coselli, Leshi, Kalifa, Riccioli, Micchi. All.: Venturi
MASSESE: Feola, Raimo, Pasqualini, Mosti, Sgambato, Fenati, Amico, Spinosa, Frugoli (8’st Taddeucci), Remorini, Benedetti. A disp.: Maccabruni, Gemignani, Buselli, Zambarda, Grandoni, Lucaccini, Marcellusi,Papini. All.: Zanetti
ARBITRO: Cecchin di Bassano del Grappa (Albertin e Franco di Padova)
RETI: 14’pt Di Paola, 43’pt Benedetti
NOTE: Ammoniti Zagaglioni, Raimo, Rubechini, Diana, Chelini. Espulso Leon dalla panchina per proteste

Allo stadio delle Terme di Bagni di Lucca finisce in parità. Il Ghiviborgo ferma la corazzata Massese di Zanetti e nel finale ssfiora anche il colpaccio. Subito una tegola per il Ghiviborgo, che perde per infortunio Lecceti al 5’, al suo posto Chelini. Ma sono comunque i padroni di casa a partire forte. Prima un tiro fuori di Pagano, poi al 14’ del primo tempo il vantaggio di Di Paola, l’ex di turno, su assist di Marigliano. Il vantaggio dei biancorossi scatena la reazione dei bianconeri ospiti. Ne viene fuori una partita maschia e agonisticamente molto valida. Ma per vedere occasioni pericolose degli ospiti bisogna attendere il finale di frazione quando Cannella dice per due volte di no alle conclusioni di Remorini e Spinosa. E’ il preludio del gol che arriva allo scadere: Remorini serve al limite dell’area enedetti che stoppa la palla e in semirovesciata mette dove Cannella non può proprio arrivare.
La ripresa si apre con una Massese più aggressiva ma le conclusioni di Frugoli e Spinosa finicono a lato. Al 13’ poi è ancora Cannella a dire no a Mosti. E’ la seconda parte di frazione a infiammare di nuovo gli animi. Al 33’ Feola dice no a un tiro di Frati, sull’altro fronte allo scadere è il legno che salva i padroni di casa su tiro di Spinosa. E’ l’ultimo brivido del match che si conclude con la divisione della posta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.