Quantcast

Pescaglia, aperto bando per buoni servizio nidi privati

Buoni servizio per sostenere le famiglie residenti a Pescaglia che abbiano iscritto il proprio figlio a un nido d’infanzia privato accreditato di un altro comune. Li mette a disposizione l’amministrazione comunale, grazie a fondi della Regione Toscana, tramite un apposito bando che rimarrà aperto fino alle 12 del 10 novembre. L’importo mensile del buono servizio varia in funzione dell’indicatore della situazione economica equivalente (Isee) del nucleo familiare. Si va da un massimo del 70% della retta per Isee fino a 7mila euro a un minimo del 10 per cento per Isee tra 30.001 e 35mila euro. Sopra 35mila euro non è previsto alcun buono servizio.

“Un’importante misura per venire incontro ai cittadini che intendono fruire dei servizi educativi per la prima infanzia – spiega il sindaco, Andrea Bonfanti – Considerato che sul territorio comunale non ci sono strutture di questo genere, appare più che mai rilevante questo bando. I nidi d’infanzia, infatti, rivestono un ruolo centrale nella conciliazione dei tempi famiglia – lavoro”.
Una volta ricevute le domande, sarà stilata una graduatoria. L’erogazione del buono sarà effettuata direttamente al soggetto gestore, previa attestazione dell’avvenuta fruizione del servizio.
La domanda, compilata utilizzando la modulistica disponibile sul sito www.comune.pescaglia.lu.it potrà essere recapitata in Comune a mano, per posta o per pec. Per informazioni: ufficio scuola, 0583.3540210 – 3540218.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.