“Fly therapy” con i Lions, 161 persone disabili vivono l’esperienza del volo foto

L’evento "Volare senza limiti" è stato ospitato dall’aeroporto del Cinquale

È stato un weekend di solidarietà quello appena trascorso a Massa, che ha visto sabato e domenica (10 e 11 settembre) l’aeroporto del Cinquale ospitare l’evento Volare senza limiti organizzato da 25 club appartenenti al distretto 108La dei Lions, tra cui quello dell Valle del Serchio.

L’iniziativa, svoltasi grazie alla messa a disposizione degli aerei da parte dell’aeroclub del Cinquale e dall’associazione Fly Therapy Onlus ha permesso a ben 161 persone diversamente abili di vivere l’esperienza del volo. “Il nome della manifestazione, ‘Volare senza Limiti’ – raccontano -, riassume il significato profondo di questo service, permettere a “persone speciali” di abbattere barriere che la nostra società fatica ancora a superare. ‘Volare senza limiti’ è soprattutto emozione, entusiasmo e felicità nel dare, ma anche nel ricevere, sensazioni che tutti i partecipanti hanno provato prima, durante e anche dopo, tante sono state le manifestazioni di ringraziamento ricevute da parte delle famiglie e delle associazioni che hanno partecipato. Sarebbe giusto riportarle una ad una, perché dietro ogni messaggio c’è una storia diversa, un sentimento diverso, ma non possiamo pertanto ne abbiamo scelta una: ‘Ringrazio tutti di cuore a nome mio e sopratutto di mio figlio, ringrazio per la pazienza, l’amicizia che donate e la serenità ai ragazzi e, con questi valori con cui portate avanti questa iniziativa. Come lo scorso anno tutto organizzato e programmato al top. Grazie di tutto a tutti’.

“La riuscita della manifestazione – prosegue la nota – non solo è merito dell’impegno dei volontari del Lions Club che hanno organizzato l’evento ma anche degli sponsor privati che hanno fornito gratuitamente acqua, caffè, panificati di vario genere, e permettere così l’allestimento di un abbondante buffet per tutti. Un importante supporto attivo è stato quello dei Leo e dell’associazione nazionale polizia di stato sezione di Pistoia. La riuscitissima manifestazione si è conclusa con il lancio della bandiera italiana di 1600 metri quadri sulla pista dell’areoclub; ad attendere l’atterraggio del paracadutista e della bandiera vi erano 25 persone, fra uomini e donne, che hanno poi riportato, pieni di orgoglio e senso patriottico, il tricolore al punto di partenza”.

“In questi due giorni – concludono – è stato inserito il primo, ma grande, tassello di un grande puzzle che I Lions del Distretto 108La ha deciso di completare”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.