Quantcast

Misericordia di Castelnuovo, c’è l’accordo: premi di produzione per i lavoratori

L'annuncio della Fp Cgil di Lucca: "Si dà dà un segnale di attenzione concreta nei confronti di lavoratori troppe volte dimenticati"

“Nei giorni scorsi è stato sottoscritto un importante accordo integrativo con la Misericordia di Castelnuovo Garfagnana“. Ad annunciarlo sono Michele Massari e Sauro Bonaldi (Fp Cgil di Lucca).

“All’associazione – precisano -, va riconosciuto un ruolo divenuto fondamentale per il territorio dove è in tutti i sensi una vera e propria istituzione. L’impegno della confraternità si basa innanzitutto sul volontariato svolgendo servizi di trasporto di emergenza urgenza, trasporti sanitari, protezione civile e servizi sociali oltre a gestire il centro per soggetti affetti da problemi cognitivi. Ai volontari si affiancano in modo insostituibile 10 dipendenti nel settore dei trasporti e del soccorso e 9 dipendenti addetti al centro dedicato alle problematiche cognitive. I lavoratori, specialmente nel periodo della pandemia da Covid 19, hanno dato prova di grande affidabilità, professionalità e dedizione al lavoro, senza mai tirarsi indietro sia pure in mezzo a mille difficoltà. D’altra parte questo è stato possibile grazie ad un lavoro di squadra con i volontari, che sono l’anima dell’associazione garantendo anche nei momenti più difficili della pandemia, con grande senso di responsabilità tutti i servizi alla popolazione”.

“Nonostante le difficoltà economiche e finanziarie che hanno caratterizzato il periodo – proseguono -, le parti hanno ritenuto di definire un premio di incentivazione e di produzione che consolidi e valorizzi l’apporto dei lavoratori in tema di efficienza, redditività, sicurezza e ambiente di lavoro. L’accordo, viene erogato in base al raggiungimento di risultati prefissati tra le parti e che verranno verificati alla fine di ogni esercizio legati in modo distinto nel comparto ambulanze e nel comparto centro diurno Alzheimer. Le quote di salario, in media 800 euro annui saranno riproporzionate per fasce professionali e in base alle percentuali di raggiungimento degli obiettivi che sono i seguenti: presenza individuale e redditività. Al premio avranno diritto anche i lavori a tempo determinato che abbiano maturato almeno 12 mesi di servizio e previa comunicazione preventiva alla direzione si potrà optare per utilizzare quanto maturato in servizi di Welfare. L’accordo che ha come caratteristiche la variabilità e la non determinabilità a priori consente oltretutto l’applicazione del trattamento fiscale agevolato”.

“Un risultato valutato positivamente dal sindacato del quale diamo atto alla misericordia e alla sua direzione – concludono -, e che dà un segnale di attenzione concreta nei confronti di lavoratori troppe volte dimenticati a fronte del ruolo essenziale che rivestono e sul quale offrono il massimo impegno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Serchio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.